Cittadinanza - Comune di Cesenatico (FC)

guida ai servizi - Comune di Cesenatico (FC)

Cittadinanza

Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Cittadinanza

  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile

  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

I cittadini stranieri possono acquistare la cittadinanza italiana se in possesso di determinati requisiti. La materia è attualmente regolata dalla legge n. 91 del 5 febbraio 1992 e successivi regolamenti. Questi i principali casi in cui lo straniero può richiedere la cittadinanza italiana: 1. art. 5 Legge 5/2/1992, n. 91 a) matrimonio con cittadino italiano più due anni di residenza legale in Italia; b) matrimonio con cittadino italiano e sia trascorso un periodo di almeno tre anni dall'evento se residente all'estero. I termini di cui alla lettere a) e b) sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati e non è intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione agli effetti civili del matrimonio 2. art. 4, comma 1, Legge 5/2/1992, n. 91 se il padre o la madre o un ascendente in linea retta di secondo grado sono stati cittadini italiani per nascita, si diviene cittadini: a) se si presta effettivo servizio militare per l'Italia e si dichiara preventivamente di volere acquisire la cittadinanza italiana; b) se si assume pubblico impiego per lo stato italiano, anche all'estero, e si dichiara preventivamente di volere acquisire la cittadinanza italiana; c) se al compimento del 18° anno d'età si risieda legalmente da almeno due anni in Italia e si dichiari entro il compimento del 19° anno di volere acquisire la cittadinanza italiana. 3. art. 4, comma 2, Legge 5/2/1992, n. 91 se lo straniero, nato in Italia e che avuto la residenza fino alla maggiore età, abbia dichiarato di volerla acquisire entro il 19° anno d'età. 4. art. 9 Legge 5/2/1992, n. 91 a) se il padre o la madre o un ascendente in linea retta di secondo grado sono stati cittadini italiani per nascita, o il richiedente sia nato in Italia, e si risieda legalmente in Italia da almeno tre anni; b) maggiorenne adottato da cittadino italiano che risieda legalmente in Italia da almeno cinque anni successivi all'adozione; c) servizio prestato alle dipendenze dell'Italia, anche all'estero; d) cittadino comunitario che risieda legalmente da almeno quattro anni in Italia; f) cittadino extracomunitario che risieda legalmente in Italia da almeno dieci anni. Per tutte le informazioni e gli approfondimenti consulta il sito della Prefettura o quello del Ministero dell'Interno A seconda della casistica la competenza è della Prefettura o del Comune. La richiesta di cui ai punti 1), 2) e 4) va indirizzata al Ministero dell'Interno tramite la Prefettura di Forlì-Cesena. La richiesta di cui al punto 3) va indirizzata al Comune.


A chi è destinato:

Al cittadino a cui viene concessa la cittadinanza viene notificato il relativo Decreto, regolarmente firmato. L'interessato, entro 180 giorni dalla notifica, deve prestare giuramento presso il Comune di residenza davanti ad un Ufficiale dello Stato Civile. La cittadinanza decorre dal giorno successivo al giuramento. Per effettuare il giuramento occorre fissare un appuntamento telefonico con l'Ufficio Stato Civile.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30

Riferimenti legislativi (Normativa):

Legge 5.2.1992 n. 91 e successive modificazioni

Note:

L'Ufficio stranieri presso l'U.R.P. è a disposizione per la consulenza in caso di richiesta di Cittadinanza da inoltrare alla Prefettura.

Pubblicato il 
Aggiornato il