Richiesta bollino rosa per le donne in gravidanza - Comune di Cesenatico (FC)

guida ai servizi - Comune di Cesenatico (FC)

Richiesta bollino rosa per le donne in gravidanza

Responsabile del procedimento: Gavagni Trombetta Iris
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: Dott.ssa Iris Gavagni trombetta
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: URP

  • Responsabile dell'ufficio: Patrizia Budini
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: URP

  • Responsabile dell'ufficio: Patrizia Budini
Cos'è: E' un contrassegno numerato rilasciato alle donne in stato di gravidanza che consente, su tutto il territorio dell'Unione dei Comuni del Rubicone-Mare e l'Unione dei Comuni Valle del Savio, la sosta in deroga al tempo nei parcheggi con disco orario e in deroga al pagamento nei parcheggi con tariffe su strada e in piazze.
Chi può richiederlo: Donne in stato di gravidanza o coloro che abbiano partorito nei dieci giorni precedenti la presentazione della richiesta.
A chi è destinato: alle donne in stato di gravidanza o che abbiano partorito nei dieci giorni precedenti la presentazione della richiesta
Modalità di Attivazione: A Domanda
Come si richiede : Occorre presentare la richiesta presso l’ufficio relazioni con il Pubblico (URP) su apposito modello allegato in calce
Tempi: rilascio immediato
Documentazione rilasciata: contrassegno bollino rosa
Validità documentazione rilasciata: nove mesi dalla data del rilascio
Spese a carico dell'utente: il rilascio del bollino rosa è gratuito
Dove rivolgersi: Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) negli orari di apertura: ► mattino: dal lunedì al venerdì ore 8,30 - 13,00 – sabato ore 10,00 - 12,00; ► pomeriggio: giovedì ore 15,00 - 17,00
Documenti da presentare: documento di riconoscimento in corso di validità, certificato medico che attesti lo stato di gravidanza, oppure la registrazione della nascita del figlio. Delega e fotocopia del documento di identità del delegante (nel caso non si presenti direttamente l'interessato)
Note: Il contrassegno ricevuto, non vincolato a una singola targa, potrà essere utilizzato esclusivamente dalla persona a cui è stato rilasciato, sia che viaggi sull'auto come conducente che come passeggera. Al pari dei pass per la sosta riservati ad altre categorie, quali ad esempio gli invalidi, la Polizia Municipale di ogni Comune potrà procedere con i controlli sul corretto utilizzo del “bollino rosa” e, in caso venga accertato l’uso improprio, potrà infliggere contravvenzioni o procedere al ritiro del contrassegno

Moduli Collegati al Procedimento

Pubblicato il 
Aggiornato il