La Polizia Locale ferma un automobilista in stato di ebrezza - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

La Polizia Locale ferma un automobilista in stato di ebrezza

 
La Polizia Locale ferma un automobilista in stato di ebrezza

COMUNICATO STAMPA

La Polizia Locale ferma un automobilista in stato di ebrezza

Nella giornata di venerdì 29 marzo, verso le 12:30 circa, una pattuglia dell'Unità antidegrado/Controllo di vicinato della Polizia locale di Cesenatico, su segnalazione, intercettava in Via Cesenatico nei pressi di un distributore di carburante un veicolo Ford guidato da un albanese di 54 anni in evidente stato di alterazione alcolica. 

Gli agenti della Polizia Locale dopo averlo seguito per un centinaio di metri, giunti in via Dalla Chiesa gli hanno intimato l'alt.

Il conducente mostrava una evidente difficoltà nei movimenti ed era impedito nel linguaggio, scoordinato e non uniforme. 

Gli agenti, operanti in abiti civili, con auto civetta, hanno subito intuito la difficoltà di gestione della persona - che emanava un alito fortemente vinoso e disarmonico nei movimenti - ed hanno chiamato in ausilio un'altra pattuglia della polizia locale dotata di apparecchio per il pre-test alcolemico. 

Per giungere poi al risultato definitivo lo stesso è stato accompagnato al comando della Polizia Locale e con l'etilometro "alcol sensor" l'esito è risultato oltremodo elevato: 2,99 grammi per litro quanto al massimo è consentito, per la guida, 0,5 grammi per litro. 

Di conseguenza si è provveduto alla contestazione dell'articolo 186 del Codice della strada; gli agenti hanno poi sequestrato il veicolo con cui era la guida e lo hanno affidato in custodia al figlio; infine sono stati predisposti gli atti per l'invio alla Procura della Repubblica per guida in stato di ebbrezza. 

“Ringrazio i nostri agenti della Polizia Locale – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – ancora una volta, grazie alla presenza costante sul territorio, sono riusciti a prevenire una situazione di potenziale pericolo per i nostri cittadini. A differenza di quanto alcuni gruppi consiliari di minoranza hanno sostenuto in Consiglio Comunale, il nucleo antidegrado è operativo sul nostro territorio comunale e coordina le nuove attività messe in campo grazie al servizio del Controllo del Vicinato che conta, già, sette gruppi attivi in tutto il territorio comunale.”

                       

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il