Approvato il progetto definitivo della nuova scuola di via Torino - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Approvato il progetto definitivo della nuova scuola di via Torino

 
Approvato il progetto definitivo della nuova scuola di via Torino

COMUNICATO STAMPA

Approvato il progetto definitivo della nuova scuola di via Torino

Il progetto ha avuto i pareri favorevoli degli Enti e l’investimento supera i 6,5 milioni di euro

Nella serata di ieri, giovedì 28 maggio, il Consiglio Comunale di Cesenatico con 15 voti favorevoli (PD, M5S, Lista Buda) e 1 astenuto (Lega), ha approvato il procedimento unico per l’approvazione del progetto definitivo della nuova scuola di via Torino e della correlata variante al Piano Regolatore.

Dopo lo studio di fattibilità presentato dalla precedente amministrazione nel 2014, nel dicembre 2017 era arrivato il finanziamento ministeriale di oltre 4.800.000 euro, pari all’80% del costo totale stimato a preventivo attorno ai 6 milioni di euro.

Durante il 2018 l’amministrazione comunale aveva indetto un innovativo percorso di progettazione in due fasi e in forma anonima con la collaborazione del Consiglio Nazionale degli Architetti e il patrocinio degli ordini provinciali degli Architetti e degli Ingegneri.

Ad aggiudicarsi la progettazione della nuova scuola primaria è stato lo studio Iotti e Pavarani di Reggio Emilia con il progetto intitolato “Paesaggi”, un complesso innovativo, sviluppato con attenzione al contesto urbano del quartiere Boschetto e attento alla sostenibilità, uno spazio aperto alla comunità che oltre a ospitare 250 alunni avrà una palestra e spazi per il quartiere.

Nella serata di giovedì il Consiglio Comunale ha approvato il progetto definitivo e la correlata variante urbanistica per annettere al perimetro della scuola 1.935 mq di verde pubblico e 63mq di parcheggio pubblico.

Il nuovo quadro economico approvato in via definitiva ammonta ad euro 6.526.000 euro.

L’approvazione del progetto arriva a valle di una conferenza unificata degli Enti sovraordinati che hanno espresso parere favorevole al progetto elaborato dallo studio Iotti e Pavarani.

Il progetto è stato condiviso con la Direzione didattica e ha visto la partecipazione degli uffici comunali dei lavori pubblici.

Il progetto racchiude nel suo Concept l’idea di generare un sistema di PAESAGGI, luoghi immersivi capaci di innescare un mutuo scambio tra l’ambiente e i suoi abitanti: i bambini della scuola, mettendo il rapporto con la natura al centro del percorso di crescita dei bambini.

Il fronte stesso dell’edificio su viale Torino è studiato non come un elemento compatto ma come un elemento sinuoso che accoglie il verde circostante e riduce il suo impatto visivo con l’arretramento del primo piano rispetto al piano terra.

Dal punto di vista funzionale la scuola si basa su tre elementi principali, la piazza lineare, l’auditorium-atrio di ingresso e il cluster costituito da aule collegate al loro spazio atelier.

La piazza lineare non è solo il luogo di distribuzione alle aule, ma un vero e proprio cuore della scuola uno spazio polifunzionale che costituisce sia una biblioteca diffusa che un ambiente adattabile alle esigenze della didattica, il cluster ovvero combinazione aula laboratorio consente uno sviluppo didattico innovativo e con la possibilità di lavorare per gruppi di alunni anche di aule differenti, infine lo spazio atrio-auditorium diventa il luogo di rappresentanza accogliendo non solo l’atrio passante ma anche una vera e propria agorà a doppia altezza che si apre su un aula polifunzionale vetrata e si estende all’esterno con una gradonata verde.

La scuola ospiterà anche la mensa, la direzione didattica del 1° circolo e la palestra, fruibile anche in orari extrascolastici.

“Il percorso intrapreso per la scelta del progetto vincitore attraverso un bando a due fasi – afferma l’Assessore ai lavori Pubblici Valentina Montalti – ci ha dato la possibilità di ottenere un progetto di qualità e procedere nell’area della scuola con un vero e proprio intervento di rigenerazione urbana.

In particolare una scuola nuova è simbolo di speranza verso le future generazione, con la possibilità di intraprendere una didattica a contatto con la natura e, al tempo stesso, di avere anche una struttura aperta al quartiere”.

“L’approvazione del progetto di una nuova scuola – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – rappresenta una gran bella notizia per la nostra comunità. Quando si riesce ad investire sul futuro delle nostre generazioni, significa rispondere ad esigenze fondamentali della nostra cittadinanza.

Il passaggio e il confronto in Consiglio Comunale, alla presenza di tutte le forze politiche ha, a mio avviso, impreziosito ancora di più il percorso.

Ora i prossimi passi saranno la predisposizione del progetto esecutivo e la successiva messa  a gara dei lavori che avverrà entro l’estate per poter dare l’inizio lavori subito dopo la stagione estiva 2019.”


Pubblicato il 
Aggiornato il