Cesenatico incantata dai musicisti di strada del Ferrara Buskers Festival® - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Cesenatico incantata dai musicisti di strada del Ferrara Buskers Festival®

 
Cesenatico incantata dai musicisti di strada  del Ferrara Buskers Festival®

COMUNICATO STAMPA

Cesenatico incantata dai musicisti di strada del Ferrara Buskers Festival®

Il calore della città marinara ha accolto il 26 agosto 2019 per la prima volta i protagonisti della 32° Rassegna dei Musicisti di Strada per una serata di festa con i suoni del mondo

I suoni del pianeta hanno trasformato in una grande festa della musica il lungomare di Cesenatico (FC), dove il 26 agosto 2019 si sono esibiti per la prima volta i musicisti di strada protagonisti del Ferrara Buskers Festival®, la 32° Rassegna Internazionale del Musicista di Strada ideata e progettata da Stefano Bottoni nel 1987, in scena nella città estense fino al 1° settembre 2019.

A partire dalle 21.30 su Viale Carducci, ad un passo dalle spiagge della località romagnola, turisti e visitatori si sono divertiti nello scoprire i concerti dei gruppi buskers, provenienti dalle più disparate nazioni del mondo - dalla Danimarca fino all’Australia -  circondando i musicisti con coinvolgimento e allegria. 

La città marinara ha accolto i 20 gruppi di Musicisti Invitati del Ferrara Buskers Festival con calore e spensieratezza. Passeggiando su Viale Carducci, gli spettatori si sono scatenati con i ritmi latino-americani e la musica gipsy del gruppo La Orquesta Informal, fra rumba, ska, cumbia, balkanbeat e rock. Hanno sognato con il tango contemporaneo di Primo Tempo, i cui brani si ispirano a quelli del compositore argentino Astor Piazzolla e con la musica classica rivisitata del quartetto d’archi Quisquilia String Quartet. Hanno battuto le mani a ritmo e ammirato le coreografie di tip tap e lindy pop della band Nothing Concrete in un mix di canzoni folk, blues e swing. Si sono divertiti ascoltando il repertorio country fuori dagli schemi degli ungheresi Hangover Porch Zombies (HoPZ), con le ballate popolari bavaresi e punk del gruppo tedesco Strabande, con la musica tradizionale russa condita di rock and roll dei Berlinskie Samovary giunti anch’essi dalla Germania e con i concerti originali e “a cappello” degli altri artisti. 

“E’ stato un evento meraviglioso che ha visto una partecipazione e un coinvolgimento di pubblico decisamente superiore alle nostre aspettative – dichiara entusiasta l’Assessore al Turismo Gaia Morara – L’organizzazione è stata impeccabile e la qualità dei musicisti elevatissima. La cosa che mi ha più colpito è stata la loro capacità di coinvolgere, attraverso la musica e la poesia che sono in grado di trasmettere solo gli artisti di strada, un pubblico assolutamente trasversale, composto da tutte le fasce d’età”.
Conclude l’Assessore Morara:” Ringrazio L’Associazione Ferrara Buskers Festival®, Confesercenti Cesenate e l’Osteria del Sole,  partner dell’iniziativa, che sicuramente intendiamo riproporre anche per il prossimo anno”.

Dal 27 agosto la carovana incantata della musica di strada torna a Ferrara con il suo pentagramma multiculturale e multisonoro e tanti eventi collaterali fino al 1° settembre. Sul palcoscenico delle piazze e strade estensi gli spettacoli si tengono dalle 18.00 a mezzanotte e poi dalle 24.00 la festa continua con i concerti delle Notti Buskers nel cortile del Castello Estense.


Pubblicato il 
Aggiornato il