In arrivo nuove misure di contrasto all’evasione dei tributi locali - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

In arrivo nuove misure di contrasto all’evasione dei tributi locali

 
In arrivo nuove misure di contrasto all’evasione dei tributi locali

COMUNICATO STAMPA

In arrivo nuove misure di contrasto all’evasione dei tributi locali 
Si discuterà in sede di prossimo Consiglio Comunale

La Giunta comunale nel corso del prossimo consiglio comunale, in programma lunedì 30 settembre, proporrà l’approvazione di un nuovo regolamento contenente misure preventive per il contrasto all’evasione dei tributi locali ai sensi dell’articolo 15 ter del decreto 34/2019 convertito con la legge n.58 del 2019.
Il Comune di Cesenatico intende, quindi, usufruire di una norma inserita nel c.d. Decreto Crescita che consente agli Enti locali di revocare licenze, autorizzazioni e concessioni a coloro che non sono in regola con il versamento dei tributi locali.
Il regolamento si applica agli insoluti considerati “rilevanti” ossia superiori ai  1.000,00 € e riguarda tutte le attività commerciali o produttive.
Ai contribuenti che si troveranno in situazione di irregolarità tributaria rilevante, non saranno rilasciate licenze, autorizzazioni e concessioni fino a che non sia avvenuta la regolarizzazione.
Nei casi in cui la morosità sia accertata successivamente al rilascio di autorizzazioni, l’ufficio competente notificherà all’interessato l’avvio del procedimento di sospensione dei titoli (licenze, autorizzazioni o concessioni) assegnando un termine di 15 giorni per la regolarizzazione. Decorso il termine in modo infruttuoso, scatterà la sospensione di 90 giorni dei titoli e, qualora la regolarizzazione non dovesse avvenire nel periodo stabilito, vi sarà la revoca.
Gli uffici competenti allo svolgimento di tali attività e controlli saranno il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) e l’Ufficio Tributi.
“Il regolamento è in coerenza con le misure predisposte da questa Amministrazione già a marzo – commenta l’Assessore ai Tributi Emanuela Pedulli – ed è un ulteriore strumento per contrastare al massimo l'evasione fiscale con l’obiettivo di arrivare ad una maggiore equità fiscale”. 
“Con questo provvedimento – conclude il Sindaco Matteo Gozzoli – rafforziamo gli strumenti di contrasto all’evasione dei tributi locali che spesso – come nel caso della TARI finiscono per danneggiare chi paga regolarmente le tasse provocando una concorrenza sleale che non fa bene alla nostra economia.”


Pubblicato il 
Aggiornato il