Firmato il DPCM 26 aprile - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Firmato il DPCM 26 aprile

 
Firmato il DPCM 26 aprile

Il Presidente Conte ha firmato il dpcm con cui vengono illustrate le misure per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 in vigore dal 4 maggio fino al 18 maggio.

Da lunedì 27 aprile solo per l’Emilia-Romagna (fatta eccezione per Piacenza) scattano le seguenti misure:

potranno ripartire:
le imprese e i distretti del settore manifatturiero la cui attività sia rivolta prevalentemente all’export; le aziende del comparto costruzioni per i soli cantieri di opere pubbliche su dissesto idrogeologico, edilizia scolastica, edilizia residenziale pubblica e penitenziaria.
Lo potranno fare solo se in condizioni di rispettare i protocolli sulla sicurezza nei luoghi di lavoro firmati dal Governo e da tutte le parti sociali il 24 aprile, inviando una comunicazione alle Prefetture.

Le nuove misure dal 4 maggio fino al 18 maggio su tutto il territorio nazionale:

Potranno riprendere la loro attività tutte le imprese manifatturiere, quelle di costruzioni e l'edilizia (ed il commercio all'ingrosso funzionale a queste attività).

Gli spostamenti sono ammessi solo per comprovati motivi di lavoro, urgenze e o motivi di salute.
Viene consentito il rientro al domicilio per chi era fuori casa allo scattare del lockdown.

Dal 4 maggio (con obbligo di autocertificazione):
si potranno incontrare i parenti (anche anziani, ma indossando la mascherina).

Sono consentite le attività motorie all'aperto a distanza di almeno un metro, due metri per chi fa attività sportiva.
L’attività motoria è ammessa anche con i figli e con le persone non autosufficienti.

Sarà inoltre possibile tornare a celebrare i funerali, ma soltanto alla presenza dei familiari più stretti (non più di 15 persone).

Riaprono i parchi, restano ancora chiuse le aree gioco.

18 maggio:
La riapertura dei negozi - così come dei musei, mostre e luoghi culturali all'aperto - invece è prevista per il 18 maggio.

1° giugno:
La ripresa delle attività di bar e ristoranti (che da domani possono iniziare a effettuare vendita di cibo da asporto) e di tutte quelle rivolte alla cura della persona (saloni di bellezza, centri estetici, ecc.) è prevista per l'1 giugno.

Il Governo ha previsto un intervento per calmierare il prezzo delle mascherine chirurgiche che costeranno 50 centesimi e saranno esenti da IVA.

 

E' possibile consultare il decreto in allegato.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il