Al via il progetto "Angeli d'Amare" - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Al via il progetto "Angeli d'Amare"

 
Al via il progetto 'Angeli d'Amare'

COMUNICATO STAMPA

Al via il progetto "Angeli d'Amare"

Il Comune di Cesenatico e le associazioni di categoria che fanno parte della Consulta del Turismo mettono in campo un progetto rivolto al personale sanitario ospedaliero impegnato in prima linea nella lotta al Covid-19

I medici e il personale sanitario che operano nel sistema ospedaliero nazionale  sono sicuramente le categorie professionali in prima linea nella lotta al Coronavirus. Come segno di ringraziamento e di stima nei confronti di tutti questi professionisti che quotidianamente combattono contro il Covid-19, esponendosi a grossi rischi per la propria salute e quella dei loro familiari, il Comune di Cesenatico e le associazioni economiche cittadine che fanno parte della Consulta del Turismo, hanno deciso di varare il progetto “Angeli d’Amare”. L’obiettivo è quello di offrire agli operatori sanitari un soggiorno gratuito per l’estate 2020, presso le strutture ricettive del territorio comunale. Ogni struttura che aderirà metterà a disposizione, per il periodo dall’1 luglio al 31 agosto 2020, un soggiorno in trattamento di B&B (pernottamento e prima colazione), a titolo gratuito.

La durata massima del soggiorno per ciascun operatore sanitario, è di 7 giorni, in camera doppia, con trattamento di B&B, non ripetibile.

Le prenotazioni potranno arrivare da tutto il territorio nazionale e saranno accettate previa verifica della disponibilità.

Lo scopo del progetto, condiviso con le associazioni economiche della città, è duplice: da un lato dimostrare concretamente la sensibilità di una città turistica, come Cesenatico, nei confronti di persone che, con sacrificio e dedizione hanno lottato in piena emergenza per il bene della collettività, a tempo pieno, spesso lontano dai propri affetti, rischiando la propria vita; dall’altro testimoniare la consapevolezza che una città turistica moderna deve mettere in campo azioni non solo promozionali, ma anche etiche, tenendo conto di quanto gli accade attorno e considerando  che, a livello mediatico, un’azione di solidarietà condivisa può dare enormi riscontri di immagine importanti, per una città che vive di turismo, non solo per la stagione in corso, ma soprattutto per il futuro.

Il progetto è rivolto a personale sanitario ospedaliero, medici, infermieri, tecnici di laboratorio, operatori di rianimazione, addetti ai servizi ospedalieri. Tale posizione lavorativa dovrà essere comprovata da idonea documentazione e la mail di conferma dovrà essere inviata da una casella di posta lavorativa dalla quale sia visibile l’ente di appartenenza.

La domanda di disponibilità è aperta a tutte le strutture ricettive della città, hotel, residence, campeggi, mentre l’adesione verrà data compilando l’apposito modulo.

Il Comune di Cesenatico, per i soggiorni in questione, contribuirà accollandosi l'onere dell'imposta di soggiorno.

Al Comune di Cesenatico spetta il coordinamento dell’iniziativa, così come la realizzazione della comunicazione e delle azioni promozionali del progetto, in accordo con le Associazioni Economiche presenti all’interno della Consulta del Turismo.

Le adesioni verranno raccolte da Adac per tutte le strutture ricettive del territorio comunale tramite apposito modulo di adesione.

La lista delle strutture aderenti sarà poi trasmessa al Comune di Cesenatico che provvederà a pubblicarla sul sito di informazione turistica cesenatico.it e sulla landing page cesenaticoturismo.com

Anche altre categorie commerciali aderiranno al progetto come negozi, ristoranti e stabilimenti balneari offrendo sconti e gratuità; la loro adesione sarà riconoscibile attraverso una vetrofania esposta fuori dall’esercizio.

Il Sindaco Matteo Gozzoli sottolinea la valenza del progetto che “esalta la nostra tradizione di paese accogliente e solidale”, mentre l’Assessore al Turismo Gaia Morara dichiara: "Abbiamo lavorato molto positivamente a questo progetto con il tavolo della Consulta del Turismo. La proposta nata qualche settimana fa è stata elaborata e condivisa in ogni dettaglio, ed ora siamo pronti a partire. Anche questo è un modo per ricominciare, nonostante le incertezze siano ancora tante. Vorrei ringraziare anticipatamente tutti gli operatori che metteranno a disposizione un pezzetto della loro offerta per questo nobile progetto che sottolinea la grande sensibilità di Cesenatico verso chi, in prima linea, ha combattuto e sta combattendo questa battaglia, ma anche la voglia della nostra città di tornare a fare turismo".


Pubblicato il 
Aggiornato il