Guida ai servizi - Comune di Cesenatico (FC)

Guida ai servizi - Comune di Cesenatico (FC)

INDICE DEI SERVIZI SELEZIONATI:

  1. Ritiro di atti in deposito
  2. Richiesta di accesso agli atti (accesso documentale)
  3. Richiesta bollino rosa per le donne in gravidanza
  4. Oggetti smarriti o rinvenuti
  5. Contrassegno Unificato Disabili Europeo (CUDE)

Ritiro di atti in deposito

Cos'è:

Presso la Casa Comunale (URP)vengono depositati gli atti da parte di diversi Enti/Uffici, in caso di mancata consegna al destinatario (ai sensi degli art. 26, 46, 140 e 143 del DPR 602/73 e art.60 del DPR 600/73). In particolare vengono depositati atti da: - Ufficiali Giudiziari; - CORIT/EQUITALIA; Il cittadino interessato può ritirare direttamente presso l'URP gli atti depositati a suo nome dai vari Enti/Uffici (o dalle aziende incaricate per conto di CORIT ed EQUITALIA). Gli atti depositati sono relativi all’anno in corso; quelli depositati gli anni precedenti, alla fine di ogni anno, vengono trasferiti nell’Archivio del Comune.

Chi può richiederlo:

Il cittadino a cui è destinato l'atto in deposito

Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso:
contattando l'ufficio
Come si richiede :

L'interessato richiede verbalmente allo sportello la consegna dell’atto, esibendo un suo documento di riconoscimento ed, eventualmente, l’avviso di deposito presso la Casa Comunale inviato al suo indirizzo. La comunicazione di avviso del deposito contiene l’indicazione del destinatario, la data di notifica, l'oggetto dell'atto, il mittente e un riferimento numerico dell'atto. Nella lettera, solitamente, è presente un apposito spazio per la delega e uno spazio per la firma di ricevuta dell’atto. Il cittadino, o l’eventuale delegato, deve essere riconosciuto dal funzionario dell’ufficio. In caso di delega che deve essere in forma scritta, il cittadino delegato deve presentarsi munito di un documento di riconoscimento del delegante e del delegato. L’ufficio provvede ad individuare l’atto/gli atti richiesto/i nell’apposito archivio cartaceo e a consegnarlo/i, previa l’apposizione di firma per ricevuta da parte del destinatario.

Tempi:

Consegna immediata

Documentazione rilasciata:
atto/atti in deposito
Spese a carico dell'utente:

nessuna

Dove rivolgersi:

Ufficio Relazioni con il Pubblico nei seguenti orari: Dal lunedì al venerdì  dalle 8:30 alle 13:00, martedì dalle 15:30 alle 17:00, sabato dalle 10:00 alle 12:00

Documenti da presentare:

documento d'identità/riconoscimento in corso di validità. Delega e fotocopia del documento di identità del delegante (nel caso non si presenti direttamente l'interessato)

Note:

Nel caso di ritiro dell'atto da parte di terzi occorre documento di delega alla persona incaricata al ritiro

Responsabile del procedimento

Responsabile
Budini Patrizia
Email:
urp@comune.cesenatico.fc.it
Recapiti telefonici:
054779200 054779313

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Dott. Ugo Castelli
Telefono:
054779111
Email:
cesenatico@cert.provincia.fc.it
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
apposita modulistica

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Richiesta di accesso agli atti (accesso documentale)

Cos'è:

L'accesso ai documenti amministrativi è il diritto di "chiunque vi abbia interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti" (art. 22, legge 241/1990), di visionare (gratuitamente) un atto o averne copia (a pagamento). Ogni cittadino, che ne abbia i requisiti, può chiedere l'accesso ai documenti e agli atti amministrativi specificando i motivi della richiesta. La visione o il rilascio di copia di atti e documenti sono attuati garantendo il rispetto del diritto di "protezione dei dati personali" ai sensi del GDPR 679/2016.

Chi può richiederlo:

I cittadini che abbiano interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti. Gli stranieri ed agli apolidi che abbiano interesse per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti. I rappresentanti e gli organismi titolari del diritto di partecipazione. Ogni altra istituzione, associazione o comitato portatore di interessi pubblici e diffusi, per mezzo del suo rappresentante o primo firmatario, relativamente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è richiesto l’accesso. I Consiglieri Comunale ai sensi dell'art. 43 del D.Lgs. 267/2000

Modalità di Attivazione:
A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso:
contattando l'ufficio
Come si richiede :

La procedura di accesso ha inizio con la presentazione al Comune di motivata richiesta, mediante l’utilizzo dell'apposita modulistica. Il rilascio di copie di atti dell'Amministrazione Comunale e dei documenti amministrativi è effettuata dal Responsabile del procedimento di accesso presso l'unità organizzativa che detiene il documento. Le richieste di accesso agli atti relative a “pratiche edilizie” vanno presentate direttamente al Servizio Edilizia Privata. Per maggiori informazioni relative all’accesso per tale tipologia di atti si consiglia di consultare la pagina specifica del servizio edilizia privata

Tempi:

Il termine è stabilito entro 30 giorni dalla richiesta. Tuttavia i tempi sono notevolmente ridotti nel caso in cui la documentazione fosse immediatamente disponibile e reperibile presso l'unità organizzativa competente.

Documentazione rilasciata:
Copia di atti può essere rilasciata in carta libera o autenticata (in bollo) nel rispetto della vigente normativa fiscale.
Spese a carico dell'utente:

La richiesta di accesso agli atti amministrativi mediante la sola visione del documento è gratuita. La richiesta di rilascio copie in cartaceo è soggetta al pagamento delle spese per la riproduzione: Bianco/nero formato A3 = € 0,20 e formato A4 = € 0,10 ; Colori formato A3 = € 1,00 e formato A4 = € 0,50. Il rilascio di atti e documenti su supporti informatici è soggetta al costo effettivamente sostenuto dall'Amministrazione per la riproduzione su supporti. L'accesso agli atti dell'edilizia privata ha un costo di €. 10.00 per ogni pratica, € 20,00 per ogni pratica richiesta con URGENZA; a questo costo fisso va aggiunto il costo delle fotocopie come sopra determinato.

Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

versamento con la causale "Diritti di accesso atti d'archivio" può essere effettuato nei seguenti modi: ■ con bollettino di c/c postale n. 17323478 intestato a: Servizio Tesoreria-Comune Cesenatico ■ presso la Tesoreria Comunale Credit Agricole Cariparma – filiale di Cesenatico Via A. Garibaldi 8 - IBAN IT14L0623024002000030491968

Dove rivolgersi:

Ufficio Relazioni con il Pubblico nei seguenti orari: Dal lunedì al venerdì  dalle 8:30 alle 13:00, martedì dalle 15:30 alle 17:00, sabato dalle 10:00 alle 12:00.

Per accesso alle pratiche edilizie direttamente al Servizio Edilizia Privata previo appuntamento telefonico da effettuarsi il lunedì dalle 11:00 alle 13:00.

Riferimenti legislativi (Normativa):

Legge n. 241/1990

Note:

Per l'accesso civico e accesso generalizzato consultare la sezione in "Amministrazione Trasparente" predisposta per tale tipologia di accesso

Per l'accesso agli atti di pratiche edilizie vai al procedimento 

Link Utili

Per scaricare il modulo o per presentare la richiesta on line accedi allo sportello telematico 

Responsabile del procedimento

Responsabile
Castelli Ugo

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Dott. Ugo Castelli
Telefono:
054779111
Email:
cesenatico@cert.provincia.fc.it
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
apposita modulistica

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Richiesta bollino rosa per le donne in gravidanza

Cos'è:

E' un contrassegno numerato rilasciato alle donne in stato di gravidanza che consente, su tutto il territorio dell'Unione dei Comuni del Rubicone-Mare e l'Unione dei Comuni Valle del Savio, la sosta in deroga al tempo nei parcheggi con disco orario e in deroga al pagamento nei parcheggi con tariffe su strada e in piazze.

l “bollino rosa”viene rilasciato dal Comune di residenza e ha validità di nove mesi dalla data del rilascio: sta alla richiedente decidere quando iniziare a fruirne, se fin dall’inizio della gravidanza o più a ridosso del parto.

Chi può richiederlo:

donne  in stato di gravidanza o  partorienti entro il 10^ giorno dall’avvenuto parto o chi per loro

A chi è destinato:

alle donne in stato di gravidanza o che abbiano partorito nei dieci giorni precedenti la presentazione della richiesta

Modalità di Attivazione:
A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso:
contattando l'ufficio
Come si richiede :

1) inviando il modulo di richiesta con relativi allegati alla pec del Comune: cesenatico@cert.provincia.fc.it

2) direttamente all'URP del Comune solamente con prenotazione telefonica.

Tempi:

rilascio immediato

Documentazione rilasciata:
contrassegno bollino rosa
Validità documentazione rilasciata:
nove mesi dalla data del rilascio
Spese a carico dell'utente:

il rilascio del bollino rosa è gratuito

Dove rivolgersi:

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) negli orari di apertura: ► mattino: dal lunedì al venerdì ore 8:30 - 13:00 ► pomeriggio: martedì ore 15,30 - 17,00 sabato ore 10:00-12:00 (solo su prenotazione telefonica chiamando il 0547-79313/200)

Documenti da presentare:

Certificato medico che attesti lo stato di gravidanza, oppure la registrazione della nascita del figlio.

Delega e fotocopia del documento di identità del delegante (nel caso non si presenti direttamente l'interessato)

Note:

Il contrassegno ricevuto, non vincolato a una singola targa, potrà essere utilizzato esclusivamente dalla persona a cui è stato rilasciato, sia che viaggi sull'auto come conducente che come passeggera. Al pari dei pass per la sosta riservati ad altre categorie, quali ad esempio gli invalidi, la Polizia Municipale di ogni Comune potrà procedere con i controlli sul corretto utilizzo del “bollino rosa” e, in caso venga accertato l’uso improprio, potrà infliggere contravvenzioni o procedere al ritiro del contrassegno

MODALITA’ DI UTILIZZO  BOLLINO ROSA:

  • può essere utilizzato nel territorio dei Comuni aderenti all’Unione Rubicone e Mare (Cesenatico, Savignano sul Rubicone, San Mauro Pascoli, Gambettola, Gatteo, Longiano, Roncofreddo, Borghi, Sogliano al Rubicone) e nel territorio dei Comuni aderenti all’Unione Valle del Savio (Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina, Verghereto).
  • consente la sosta in deroga ai limiti di tempo nei parcheggi a disco orario e in deroga al pagamento nei parcheggi con tariffa;
  • ha la durata di 9 mesi dalla data del rilascio e non è rinnovabile;
  • deve essere esposto sul cruscotto dell’auto;
  • può essere utilizzato dalla donna alla guida dell’auto e dalla donna che viene trasportata da terzi;
  • è considerato al pari del “contrassegno invalidi”, pertanto la Polizia Municipale competente per territorio può effettuare controlli ed eventuali contravvenzioni per l’uso improprio. E’ vietata comunque la sosta negli “stalli” riservati agli invalidi;
  • può essere  definitivamente ritirato  dalla Polizia Municipale/Ausiliari del Traffico nei casi di abuso nell’utilizzo (per gli stessi casi previsti per contrassegno invalidi);

 

Documenti allegati
informativa privacy
modalità utilizzo bollino rosa
Moduli Collegati al Procedimento
modello richiesta bollino rosa

Responsabile del procedimento

Responsabile
Budini Patrizia
Email:
urp@comune.cesenatico.fc.it
Recapiti telefonici:
054779200 - 054770313

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Dott. Ugo Castelli
Telefono:
054779111
Email:
cesenatico@cert.provincia.fc.it
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
apposita modulistica

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Oggetti smarriti o rinvenuti

Cos'è:

Se hai ritrovato un oggetto in città puoi consegnarlo all’URP del Comune. Se hai perduto un oggetto in città puoi consultare l'elenco degli oggetti ritrovati depositati presso il Palazzo comunale per verificare se è fra questi. Se il proprietario non reclama l'oggetto entro il termine di legge previsto (1 anno dalla data di pubblicazione), l'oggetto diviene di proprietà di colui che lo ha ritrovato.

Chi può richiederlo:

il cittadino maggiorenne

Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso:
contattando l'ufficio
Come si richiede :

In seguito al ritrovamento è necessario depositare quanto rinvenuto presso l'URP del Comune, che rilascia il relativo verbale di rinvenimento. Esperite le prime ricerche al fine di individuare il proprietario, se le stesse risultano infruttuose, si da' luogo alla procedura prevista dal codice civile, con la pubblicazione all' albo pretorio. Trascorso un anno dalla pubblicazione, se l'oggetto non viene nel frattempo reclamato, diviene proprietà del ritrovatore. Sarà sufficiente passare dall' ufficio relazioni con il pubblico con il relativo verbale di rinvenimento.

Tempi:

La pubblicazione trimestrale dell'elenco degli oggetti rinvenuti è a cura dell'Ufficio Economato Tel. 054779328

Spese a carico dell'utente:

nessuna

Dove rivolgersi:

Ufficio Relazioni con il Pubblico nei seguenti orari: Dal lunedì al venerdì  dalle 8:30 alle 12:00, martedì dalle 15:30 alle 17:00, sabato dalle 10:00 alle 12:00

Documenti da presentare:

documento d'identità/riconoscimento in corso di validità

Responsabile del procedimento

Responsabile
Budini Patrizia
Email:
urp@comune.cesenatico.fc.it
Recapiti telefonici:
054779200 054779313

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Dott. Ugo Castelli
Telefono:
054779111
Email:
cesenatico@cert.provincia.fc.it
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
apposita modulistica

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Contrassegno Unificato Disabili Europeo (CUDE)

Cos'è:

I cittadini con disabilità certificata che comporti una capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta hanno diritto di richiedere, ai sensi del Codice della Strada, il Contrassegno Unificato Disabili Europeo (CUDE): un titolo autorizzatorio strettamente  personale che favorisce la mobilità degli stessi e dei veicoli su cui circolano, facilita la sosta nelle aree dedicate e consente anche la circolazione nelle ZTL.

il CUDE consente la circolazione e la sosta dei veicoli, al servizio delle persone disabili, sul territorio nazionale e negli Stati membri dell'Unione Europea (ai sensi dell'art.381 del D.P.R. 495/92 come modificato dal D.P.R. 151/2012). 

Il CUDE può essere temporaneo o definitivo in relazione a quanto stabilito dal certificato rilasciato dalla ASL di competenza o dal verbale della Commissione medica, e ha validità se esposto a bordo del veicolo che sta trasportando il disabile titolare.

CUDE temporaneo:

Nel caso in cui la certificazione medica riconosca l'esistenza delle condizioni di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta per un periodo limitato di tempo.

CUDE permanente:

Nel caso in cui la certificazione medica sia soggetta a revisione, il contrassegno ha validità quinquennale e deve comunque essere rinnovato alla scadenza.

 

 

 

Chi può richiederlo:

Il cittadino residente che si trova in condizione di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta che sia in possesso di uno dei certificati medici previsti  dall'art. 381 del DPR 495/92

 

A chi è destinato:

al cittadino che si trova in condizione di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta certificata (art. 381 del DPR 495/92)

Modalità di Attivazione:
A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso:
contattando l'ufficio
Come si richiede :

Prima della presentazione della richiesta al Comune, l'interessato deve essere in possesso della documentazione necessaria rilasciata dalla ASL competente o dalla Commissione medica. 

La richiesta va presentata all'URP del Comune, esclusivamente su prenotazione telefonica utilizzando il modulo appositamente predisposto allegando la documentazione necessaria (si veda documentazione richiesta) 

Rinnovo: 

Per ottenere il rinnovo di un contrassegno permanente, rilasciato in base a verbale della commissione Inps (L.104/92) è sufficiente presentare un'autocertificazione in cui si dichiara non esser sopravvenuti miglioramenti dello stato della propria condizione invalidante; se invece la certificazione permanente proviene dal medico Legale dell'Asl, occorre presentare attestazione del proprio medico curante in cui si certifichi il perdurare della patologia. Per il rinnovo di uno temporaneo è invece necessaria l'attestazione del medico legale dell'Asl in seguito a nuova visita.

 

Tempi:

rilascio immediato 

Documentazione rilasciata:
contrassegno disabili
Validità documentazione rilasciata:
Il contrassegno permanente ha validità 5 anni dalla data del rilascio, salvo periodi inferiori risultanti dalla certificazione Asl.
Spese a carico dell'utente:

una marca da bollo da € 16,00. Sono esenti da bollo le richieste con certificazioni permanenti ed i rinnovi.

Dove rivolgersi:

Ufficio Relazioni con il Pubblico nei seguenti orari: Dal lunedì al venerdì  dalle 8:30 alle 13:00, martedì dalle 15:30 alle 17:00, sabato dalle 10:00 alle 12:00 (solo su appuntamento telefonico)

Documenti da presentare:
  • Certificato rilasciato dall'ASL o verbale di Commissioni mediche dai quali risulti un quadro di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta.
  • Nr. 1 fototessera recente (senza occhiali);
  • Documento d'identità/riconoscimento in corso di validità;
  • Nomina a tutore, nel caso l'interessato sia persona interdetta
  • 1 marca da bollo da € 16,00
  • Delega e fotocopia del documento di identità del delegante (nel caso non si presenti direttamente l'interessato)
Riferimenti legislativi (Normativa):
  • art. 188 del D.LGS n. 285/1992 "Nuovo codice della strada" e successive modifiche;
  • art. 381 del D.P.R. n. 495/92  "Regolamento di esesuzione ed attuazione del nuovo codice della strada " e successive modifiche;
  • artt: n. 11 e 12 del D.P.R. n. 503/96 " Regolamento recante disciplina per l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici";
  • D.M. 5 luglio 2021
Note:

Accessi in ZTL e APU: solo successivamente al rilascio del contrassegno è possibile richiedere l'autorizzazione ad accedere nelle ZTL del Comune di Cesenatico comunicando alla Polizia Locale il numero di targa degli automezzi utilizzati. 

Smarrimento o furto del CUDE
Per richiedere un nuovo CUDE a seguito di smarrimento o furto, occorre presentare richiesta di duplicato allegando copia della denuncia all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Cambio di residenza presso altro Comune
In caso l’intestatario di CUDE effettui un cambio di residenza anagrafica presso altro Comune, occorre che questi richieda al nuovo Comune di residenza il rilascio di un nuovo CUDE e provveda a restituire il suo contrassegno disabili al vecchio Comune.
 

Decesso dell’intestatario del CUDE
Ai famigliari/eredi/tutori è fatto obbligo di restituire tempestivamente il Contrassegno, unitamente a un’autodichiarazione ed alla copia di un documento di identità del firmatario, ed è severamente vietanto l’uso abusivo e/o improprio del documento intestato a persona decedute.

 

Documenti allegati
informativa privacy
Moduli Collegati al Procedimento
richiesta rilascio o rinnovo del contrassegno di circolazione per disabili

Responsabile del procedimento

Responsabile
Budini Patrizia
Email:
urp@comune.cesenatico.fc.it
Recapiti telefonici:
054779313 - 054779200

Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

Titolare del potere sostitutivo:
Dott. Ugo Castelli
Telefono:
054779111
Email:
cesenatico@cert.provincia.fc.it
Modalità di attivazione del potere sostitutivo:
apposita modulistica

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109

Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale

Ufficio
URP
Responsabile dell'ufficio:
Budini Patrizia
Telefono:
054779109