Nuova scuola primaria di viale Torino - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Nuova scuola primaria di viale Torino

 
Nuova scuola primaria di viale Torino


COMUNICATO STAMPA

Nuova scuola primaria di viale Torino:
al via un concorso per la progettazione

 

Il Comune di Cesenatico ha indetto un concorso per la progettazione della nuova scuola primaria di viale Torino: si tratta di un importante intervento di rigenerazione urbana e di messa in sicurezza del patrimonio scolastico della città.
Si prevede, infatti, di sostituire l’edificio attuale, che risulta inadeguato dal punto di vista sismico, energetico e didattico, con uno nuovo concepito secondo le migliori tecniche costruttive. Un edificio che possa rispondere pienamente, dal punto di vista tipologico e funzionale, alle nuove esigenze pedagogiche e didattiche, e costituire, allo stesso tempo, un punto di riferimento per gli abitanti ed i frequentatori del quartiere. La scuola, così come il parco in cui è stata prevista, sarà, in alcune parti e durante l’orario extrascolastico, aperta e fruibile, divenendo così una sorta di Civic Center, uno spazio civico a servizio di cittadini e Associazioni. Partendo dallo studio di fattibilità, redatto dagli uffici nel 2014 e che aveva consentito l'ottenimento dei fondi ministeriali per la realizzazione della nuova scuola, si avvia così un concorso in due gradi per la progettazione completa.
Il Concorso si svolgerà sulla piattaforma telematica che il Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. mette a disposizione gratuitamente alle Amministrazioni pubbliche ed ai privati, che intendono perseguire obiettivi di alta qualità architettonica, attraverso lo strumento virtuoso del Concorso di Progettazione.
La procedura concorsuale prevede due distinte fasi: la prima, che si concluderà il 12 ottobre,  in cui viene richiesta un’idea progettuale che possa far comprendere il concetto alla base del progetto, una seconda fase, che si concluderà il 21 dicembre 2018, nella quale le migliori cinque proposte saranno invitate a sviluppare il progetto in forma compiuta; tra le cinque proposte giunte sarà individuato il vincitore cui il Comune affiderà tutti i livelli di progettazione.

“Ritengo che la qualità delle trasformazioni della città e del territorio inizi prima di tutto dalla qualità dei processi amministrativi che le determinano – afferma l'Assessore ai Lavori Pubblici Valentina Montalti – il Comune di Cesenatico, al fine di individuare il “miglior progetto possibile” della scuola di viale Torino, ha scelto di lanciare un concorso di progettazione aperto in due gradi, attraverso il quale chiedere alla comunità dei progettisti di dare il proprio contributo in termini di qualità, innovazione e bellezza, che possa consentire ai bambini, ai cittadini, agli utenti ed ai lavoratori, spazi confortevoli, creativi, adeguati alle esigenze e  tecnologicamente avanzati”.
 “Si tratta di un importante intervento sia per il quartiere di Boschetto che per tutta la città di Cesenatico – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – Un importo previsto di 6 milioni di euro di cui 4,8 milioni da fondi del Ministero dell’Istruzione e 1,2 milioni messi a bilancio dal Comune.
Viste le tempistiche stringenti definite dal Ministero abbiamo ritenuto indispensabile procedere comunque alla fase di progettazione, nonostante vi sia una situazione di criticità e incertezza a livello nazionale sulla piena disponibilità delle somme previste nella Finanziaria 2017.
Nello specifico va detto che, a seguito di un ricorso della Regione Veneto, vi è stato un intervento della Corte Costituzionale che ha messo in discussione alcuni criteri della ripartizione delle risorse. Nonostante le mie richieste di chiarimento e alcune interrogazioni parlamentari (già apparse sulla stampa locale), non sono tutt’ora arrivate risposte ufficiali dal MIUR.
Ora, in attesa di pronunciamenti necessari ed urgenti da parte del Ministero, procediamo nella fase di progettazione per non trovarci in ritardo rispetto alle tempistiche, tuttavia su un investimento così importante per la nostra comunità, ci auguriamo venga fatta chiarezza il prima possibile."

Per avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Comune di Cesenatico.


Pubblicato il 
Aggiornato il