Cambiamo marcia: 66 nuovi ciclisti aderiscono al progetto - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Cambiamo marcia: 66 nuovi ciclisti aderiscono al progetto

 
Cambiamo marcia: 66 nuovi ciclisti aderiscono al progetto

COMUNICATO STAMPA

Cambiamo marcia: 66 nuovi ciclisti aderiscono al progetto
L’iniziativa prenderà il via il 1° aprile 2019 e si concluderà il 31 ottobre 2019

66 sono i ciclisti che, a partire dall’apertura delle iscrizioni al secondo bando “Al lavoro e a scuola in bicicletta”, ovvero il 4 marzo scorso, sono stati ammessi a partecipare al progetto.

Si ricorda, infatti, che per il secondo anno consecutivo i Comuni di Cesenatico e Cesena  hanno messo a disposizione dei cittadini questo progetto sperimentale finanziato dal Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro del Ministero dell’Ambiente, Tutela del territorio e del mare.

Si tratta di un bando che prevede incentivi economici chilometrici per chi risiede a Cesenatico o a Cesena e sceglie di usare la bici nel percorso casa-lavoro al posto della macchina privata.

La seconda edizione del progetto prevede novità importanti, anche sulla base delle richieste e dei risultati del primo anno di attuazione del progetto.

Quest'anno, infatti, potranno usufruire degli incentivi anche gli studenti maggiorenni o i genitori di studenti residenti a Cesenatico che sceglieranno la bicicletta per raggiungere la sede scolastica sita in città o nei Comuni limitrofi.

E i primi dati a disposizione, a 10 giorni dalla partenza, ci dicono proprio che le novità sono state accolte positivamente; delle 66 candidature ammesse (51 donne e 15 uomini) due riguardano due mamme che accompagnano i figli a scuola e uno studente maggiorenne.

Per i partecipanti è previsto un incentivo di 25 centesimi di euro per ogni chilometro del percorso casa-lavoro o casa/scuola  e viceversa, con un tetto massimo di 50 € al mese, con l’obbligo di raggiungere un minimo di 20 € di incentivi nei sette mesi di progetto  (altrimenti si perde il diritto al contributo).
Il tragitto viene calcolato dalla specifica APP "Wecity" installata sul proprio dispositivo o secondo il percorso stradale più breve o funzionale e sicuro del proprio percorso casa-lavoro-casa o casa-scuola/casa.
“Una partenza che ci fa ben sperare – afferma soddisfatta l’Assessore all’Ambiente Valentina Montalti – Noto con piacere che due genitori e uno studente hanno accettato di lasciare casa l’auto per recarsi a scuola in bicicletta. Questo significa che la novità di introdurre l’incentivo per il percorso casa-scuola è stata apprezzata e ci auguriamo aumenti il numero di persone che faccia la stessa scelta”.

Proprio nella giornata di venerdì 15 marzo l’Assessore Montalti è stata invitata dal Comune di Bologna ad una audizione in occasione della Quarta Commissione Consiliare "Mobilità, Infrastrutture e Lavori Pubblici" in cui ha esposto le linee principali del progetto, gli obiettivi e i primi risultati.

Ricordo – conclude il Sindaco Matteo Gozzoli – che sarà possibile iscriversi fino al 30 settembre 2019, invito quindi i cittadini di Cesenatico a prendere visione del bando sul sito ed ad aderire al progetto che fa parte di un piano complessivo di mobilità sostenibile che insieme ai percorsi bici bus e piedi bus vede il Comune e i cittadini collaborare in forte sinergia nel miglioramento dell’ambiente in cui tutti viviamo e lavoriamo”.

Per maggiori informazioni e chiarimenti invitiamo a visitare il sito www.cambiamomarcia.it

e/o a contattare l’Ufficio Ambiente del Comune di Cesenatico:

tel. 0547 79250 e-mail: roberta.grassi@comune.cesenatico.fc.it


Pubblicato il 
Aggiornato il