Ecobonus: al via la prenotazione degli incentivi per le auto ibride ed elettriche - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Ecobonus: al via la prenotazione degli incentivi per le auto ibride ed elettriche

 

La legge di Bilancio 2019 (Legge 30 dicembre 2018 n. 145, articolo 1, commi da 1031 a 1042) ha

Introdotto e disciplinato gli Incentivi per l’acquisto di veicoli elettrici e non inquinanti (Ecobonus) .

L’Agenzia delle entrate ha emanato e pubblicato una risoluzione ( la Risoluzione n. 32/E ), con cui vengono

Forniti chiarimenti e indicazioni e il Ministero dello Sviluppo Economico, con Decreto 20 marzo 2019, ha

Approvato la Disciplina applicativa dell'incentivo.

 

Beneficiari, iniziative ammissibili e agevolazione

Il contributo consiste in uno sconto sul prezzo di acquisto e viene riconosciuto in caso di acquisto (anche in locazione finanziaria) e immatricolazione in Italia, dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021, di un veicolo di

categoria M1 nuovo di fabbrica , caratterizzato da basse emissioni inquinanti di CO2, inferiori a 70

g/km, con prezzo risultante dal listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice inferiore a

50.000 euro (IVA esclusa).

L'incentivo, compreso fra 1.500 e 6.000 euro, non può essere cumulato con altri incentivi di carattere nazionale e si differenzia in funzione di due fasce di emissioni di CO2 e dal fatto che contestualmente all’acquisto venga o meno consegnato un veicolo, per la rottamazione, appartenente alla medesima categoria

omologato alle classi Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4.

 

Sono ammessi al contributo anche i veicoli a due ruote elettrici o ibridi nuovi di fabbrica, di potenza

inferiore o uguale a 11 kW, delle categorie L1e e L3e, acquistati, anche in locazione finanziaria, e immatricolati in Italia nell'anno 2019.

A coloro che acquistano, anche in locazione finanziaria, e immatricolano in Italia un veicolo agevolabile a due ruote, qualora si consegni contestualmente per la rottamazione un veicolo immatricolato in Italia delle medesime categorie omologato alle classi Euro 0, 1, 2 di cui siano proprietari o utilizzatori, nel caso di locazione finanziaria, da almeno dodici mesi, è riconosciuto un contributo statale pari al 30% del prezzo d'acquisto del veicolo IVA esclusa fino a un massimo di 3.000 euro.

 

Procedure e termini

I venditori dei veicoli agevolabili, per la prenotazione dei contributi, devono provvedere a registrarsi nel

sistema informatico ( https://ecobonus.mise.gov.it/contributi ) e a inserire i dati relativi all'ordine di

acquisto del veicolo, secondo la procedura resa disponibile sul sito www.mise.gov.it ottenendo, secondo la disponibilità di risorse, una ricevuta di registrazione della prenotazione.

Entro centottanta giorni dalla prenotazione, i venditori confermano l'operazione, comunicando, tra l'altro, il numero di targa del veicolo nuovo consegnato, nonchè il codice fiscale dell'impresa costruttrice o importatrice del veicolo. I venditori, entro quindici giorni dalla data di consegna del veicolo nuovo, pena il non riconoscimento del contributo statale hanno l'obbligo di consegnare il veicolo usato ad un demolitore, che lo prende in carico, e di provvedere direttamente, anche avvalendosi del demolitore stesso, alla richiesta di cancellazione per demolizione allo sportello telematico dell'automobilista, di cui al regolamento adottato con decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 2000, n. 358.

Il Ministero dello sviluppo economico, con avviso pubblicato sul sito www.mise.gov.it, comunica l'avvio

delle operazioni di prenotazione dei contributi ed il termine delle stesse per esaurimento delle risorse. Sul

medesimo sito saranno rese pubbliche periodicamente le informazioni sull'andamento della misura, con

particolare riferimento al tempestivo monitoraggio della disponibilità dei fondi.

Con uno o più decreti del direttore generale della Direzione generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese, verranno messe a disposizione le residue risorse della dotazione per il 2019, 2020 e 2021 su una o più finestre prenotative per ogni anno.

Riferimenti normativi

Legge di Bilancio 2019;

Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 32/E ;

DM 20/3/19;

Comunicato attivazione piattaforma per prenotazione contributi.


Pubblicato il 
Aggiornato il