PORTO - FLAG: proseguono lavori - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

PORTO - FLAG: proseguono lavori

 
PORTO - FLAG: proseguono lavori

COMUNICATO STAMPA

PORTO - FLAG: proseguono lavori

Posizionate le vasche di “prima pioggia”

Nell’area portuale proseguono i lavori del cantiere legato alla realizzazione di interventi di miglioramento e ammodernamento dell’area produttiva dove, ogni giorno, si intersecano l’attività dei pescherecci, dei magazzini ittici all’ingrosso, del mercato del pesce e delle numerose attività che ruotano attorno alla filiera ittica di cui Cesenatico è uno dei luoghi più importanti della Regione Emilia-Romagna.

Nel caso specifico, l’area di interesse limitrofa a quella del cantiere FEAMP ormai concluso (importo lavori 1.134.000 €), prevede la realizzazione dei sottoservizi quali acque bianche e nere e vasche di prima pioggia, il rifacimento della pavimentazione delle strade interessate e un innovativo sistema di videosorveglianza finalizzato a garantire la sicurezza del luogo attraverso la regolamentazione degli accessi mediante sbarre automatiche.

Nella giornata di oggi, mercoledì 26 giugno, i tecnici sono al lavoro per posizionare le 3 vasche di “prima pioggia”, ovvero vasche che servono per la raccolta di quelle prime acqua che, di norma, sono le più inquinate. Si tratta di vasche da 30 metri cubi cadauna. Vengono interrate ad una profondità di circa 4 metri. Le acque raccolte nelle vasche vengono, successivamente, convogliate nelle fogne nere ad una distanza di 48/72 ore tramite un dosaggio lento.

“Prosegue la nostra strategia – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – di riqualificazione dell’area produttiva del nostro porto.  Proprio grazie al finanziamento ottenuto con il bando Flag diamo una risposta ambientale con il rifacimento delle fogne che in quella zona sono ormai molto datate.

I lavori di posizionamento delle tre vasche sicuramente produrranno alcuni disagi a chi vi opera e a chi utilizza quell’area per transitare ma mi auguro ci sia collaborazione fra tutti i soggetti interessati al fine di migliorare la zona. Concludo sottolineando come in un biennio, grazie ai finanziamenti europei e regionali e all’impegno del Comune, in un’area prima abbastanza dimenticata, siano stati investiti quasi 2 milioni di euro”.



Pubblicato il 
Aggiornato il