Cesenatico #plasticfree: in arrivo 3.000 borracce per le scuole - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Cesenatico #plasticfree: in arrivo 3.000 borracce per le scuole

 
Cesenatico #plasticfree: in arrivo 3.000 borracce per le scuole

COMUNICATO STAMPA

Cesenatico #plasticfree: in arrivo 3.000 borracce per le scuole

Il Comune di Cesenatico dota gli studenti di borracce per ridurre l’utilizzo di plastica monouso nelle scuole

In tutte le scuole di Cesenatico stanno per essere consegnate circa 3.000 borracce per studenti ed insegnanti. Si tratta del progetto plastic free sviluppato da Unica Reti, (Società dei beni comuni idrico e gas) in collaborazione con i Comuni della provincia di Forlì-Cesena, pensato per promuovere l’uso consapevole dei contenitori di acqua e la riduzione dell’utilizzo della plastica monouso a partire dalle scuole e dai luoghi pubblici come ad esempio le biblioteche.

Il progetto dal titolo altisonante, ma molto chiaro “Docendo discimus”, ovvero con l’insegnamento si impara, interesserà numerose scuole e biblioteche pubbliche della Provincia e prevede, da una parte, la consegna di borracce agli studenti e dall’altra, l’istallazione di erogatori di acqua in alcuni luoghi pubblici.

A Cesenatico, entro il mese di novembre, saranno distribuite agli studenti e agli insegnati di scuole elementari, medie inferiori e superiori circa 3000 borracce, perché possano usufruire di acqua pubblica, evitando di utilizzare bottigliette di plastica monouso.

Successivamente il progetto di estenderà alla biblioteca comunale “Marino Moretti” che sarà dotata di un erogatore d’acqua e inoltre le borracce saranno messe a disposizione di tutti i dipendenti comunali.

 “Ritengo che questa iniziativa – commenta l’Assessore all’Ambiente Valentina Montalti – sia di grande valore, poiché promuove una maggiore consapevolezza ambientale non solo negli studenti che, fin da piccoli, imparano cosa significa rispettare l’ambiente, ma anche nelle famiglie stesse  che vengono coinvolte in atti quotidiani per rendere migliore l'ambiente”.

“Un progetto che abbiamo, fin da subito, condiviso – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli – anche perché già da tempo stavamo dialogando con scuole e insegnanti che sentivano il bisogno di sviluppare l’iniziativa.

Tra i primi a segnalare la necessità di un progetto educativo e ambientale il consigliere comunale e docente Daniele Grassi che da Presidente della Commissione Scuola ha fornito suggerimenti sul come strutturare il progetto.

L’obiettivo è quello di contribuire alla diminuzione del consumo di prodotti in plastica monouso, sensibilizzando studenti e famiglie all’uso consapevole di un bene pubblico come l’acqua. Una iniziativa di educazione sociale nel quale il Comune e le scuole giocano una parte importante e per questo abbiamo deciso con convinzione di parteciparvi. Ringrazio Unica Reti che ha portato all’attenzione dei Comuni un progetto di tale portata, mettendoci nelle condizione di poterlo realizzare.  


Pubblicato il 
Aggiornato il