Divieto di accensione botti e fuochi pirotecnici - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Divieto di accensione botti e fuochi pirotecnici

 

Con apposita ordinanza firmata dal Sindaco Matteo Gozzoli viene vietato ai detentori di materiale pirotecnico, non titolari di licenza né autorizzati appositamente per manifestazioni pirotecniche, di usare nei luoghi pubblici, oppure, aperti al pubblico, materiale esplodente, far esplodere petardi, castagnole e simili artifici esplodenti e rumorosi; il divieto è esteso anche ai luoghi privati che si trovano all’interno di centri abitati e nelle adiacenze delle carreggiate stradali, marciapiedi aree verdi e viali alberati. È fatto divieto di utilizzare materiale esplodente, fare esplodere petardi, castagnole e simili artifici esplodenti e fortemente rumorosi  dalle ore 18:00 del 31 dicembre 2020 fino alle ore 06:00 del 1 gennaio 2021, e dalle ore 18:00 del 05 gennaio 2021 fino alle ore 06:00 del 07 gennaio 2021.

Le zone interessate sono quella di Levante, a mare della ferrovia, nelle vie comprese fra viale Trento e l’asta del Porto canale, compresa la parte di Ponente e quella dei Giardini al mare. La zona di Valverde, sul Lungomare Carducci e le vie adiacenti fino alla ferrovia. La zona lungo la via Cesenatico, via Campone Sala e via Canale Bonificazione ( in centro abitato di Sala) e in prossimità di uffici pubblici , luoghi di culto, luoghi di cura e di assistenza.

Si raccomanda infine, quando è possibile, di non lasciare i cani in completa solitudine e rimuovere tutti gli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso di urto dell’animale in preda alla paura. Evitare di lasciarli all’aperto in quanto la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, tra cui la fuga. Non tenerli legati alla catena, né lasciarli sul balcone. Avere riguardo per ogni animale in gabbia, non lasciandolo sul balcone. Consultare il veterinario in caso di animali anziani e cardiopatici.

Ai trasgressori saranno applicate sanzioni amministrative pecuniarie fino a € 500,00.

E' possibile consultare l'ordinanza QUI


Pubblicato il 
Aggiornato il