«Il Governo estenda il 110% alle strutture ricettive» - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

«Il Governo estenda il 110% alle strutture ricettive»

 

Il Sindaco Matteo Gozzoli ha inviato ieri una lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ai Ministri Gualtieri (Economia), Patuanelli (Sviluppo Economico) e Franceschini (Turismo e Cultura) per richiedere che il cosiddetto superbonus del 110% venga esteso anche alle strutture ricettive in questo momento così difficile per tutto il comparto turistico. Gozzoli ha aderito all’iniziativa promossa dai colleghi sindaci di Ravenna e Rimini, Michele De Pascale e Andrea Gnassi.

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

l Superbonus si applica agli interventi effettuati da condomìni; persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento; istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing"; cooperative di abitazione a proprietà indivisa; Onlus e associazioni di volontariato; associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

 Il Superbonus spetta in caso di interventi di isolamento termico sugli involucri; sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni; sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti; interventi antisismici: la detrazione già prevista dal Sismabonus è elevata al 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

 Oltre agli interventi trainanti sopra elencati, rientrano nel Superbonus anche le spese per interventi eseguiti insieme ad almeno uno degli interventi principali di isolamento termico, di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale o di riduzione del rischio sismico. Si tratta d interventi di efficientamento energetico, installazione di impianti solari fotovoltaici e infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici

Ecco la lettera integrale inviata dal Sindaco Gozzoli

Onorevole Presidente, Onorevoli Ministri,

la città che amministro, Cesenatico, fonda gran parte della sua economia sul turismo di cui le strutture ricettive sono uno degli assi più importanti. Gli alberghi rappresentano una componente importante del nostro territorio per tradizione, accoglienza, componenti sociali ed economiche. La perdurante emergenza sanitaria li sta penalizzando pesantemente con l’impossibilità, ormai da molto tempo, di lavorare. Cresce ogni giorno di più, tra albergatori e operatori dell’accoglienza, la preoccupazione per questi mesi che stiamo vivendo e per quelli che verranno. Per questo ritengo necessario provare a lanciare un segnale immediato, concreto e positivo che provenga dal Governo per restituire entusiasmo e fiducia nell’investire sul futuro.

Raccolgo quotidianamente le istanze degli operatori del turismo e come Amministrazione Comunale cerchiamo di mettere in campo tutto il sostegno possibile ma certo questo non è sufficiente. Oltre ad incrementare gli strumenti di ristoro esistenti a favore delle imprese turistiche vanno anche prese misure straordinarie per rilanciare gli investimenti strutturali in questo settore. Per questo ci facciamo portavoce della richiesta di estendere il 110% di credito d’imposta, attualmente previsto per abitazioni private e condomini, anche per la riqualificazione delle strutture turistico-alberghiere.

Questa iniziativa potrebbe portare un importante e concreto giovamento al settore alberghiero, trasmettendo un segnale di fiducia molto importante e permettendo inoltre di mettere in campo un’operazione di grande riqualificazione del patrimonio immobiliare alberghiero dell’intero paese. Si potrebbero in tal senso anche ipotizzare misure speciali di contributo a fondo perduto per le strutture alberghiere il cui abbattimento totale precedesse una ricostruzione completa, in linea con la più recente e avanzata normativa antisistimica e le misure di efficientamento energetico. Confidando che possiate valutare positivamente la nostra richiesta, vi invio i miei più distinti saluti.

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il