Manifestazioni di interesse per individuare l’operatore a cui affidare il noleggio monopattini - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Manifestazioni di interesse per individuare l’operatore a cui affidare il noleggio monopattini

 

Sono disponibili da oggi sul sito del Comune di Cesenatico i moduli necessari per presentare le manifestazioni di interesse per il servizio sperimentale di noleggio monopattini sul territorio comunale con sistema di sharing e free floating. Il termine per poter presentare la documentazione richiesta è fissato per sabato 24 aprile.  Le richieste vanno presentate tramite posta certificata all’indirizzo cesenatico@cert.provincia.fc.it indirizzandole all’Unita di Progetto Ambiente del Comune di Cesenatico.

I termini del servizio

Il servizio è aperto alle manifestazioni di interesse di operatori in condizione di proporre da un minimo di 100 a un massimo di 300 monopattini da introdurre sul territorio comunale. L’operatore dovrà fornire un sistema di monitoraggio costante dei flussi fornendo informazioni in tempo reale attraverso siti web, app per smartphone e comunicazione costante attraverso i social media. Tutti i dati acquisiti saranno condivisi in maniera costante con il Comune di Cesenatico. Anche il noleggio dovrà passare tramite un’apposita applicazione secondo un sistema di pagamento su base di tariffe a tempo. È auspicabile che l’applicazione che verrà proposta sia integrata nella maniera migliore possibile agli altri strumenti già proposti dalla mobilità di Cesenatico. La manutenzione ordinaria e straordinaria dei monopattini, del loro corretto funzionamento e della sicurezza sarà un requisito importante con i tecnici del Comune di Cesenatico che effettueranno controlli periodici a campione.

I soggetti, per poter presentare richiesta, devono essere titolari dell’introduzione di almeno 150 monopattini in un’altra città o avere complessivamente almeno 300 monopattini in gestione.

Molta attenzione è posta sul tema della sicurezza con il vincolo per ogni veicolo di avere una velocità massima consentita di 25 km/h con un’ulteriore limitazione a 6 km/h nelle aree pedonali. Gli utilizzatori dovranno aver compiuto il quattordicesimo anno di età e indossare il caschetto protettivo fino al diciottesimo anno di età. Sarà inoltre obbligatorio indossare giubbotto e bretelle retroriflettenti ad alta visibilità da mezz’ora dopo il tramonto e durante tutto il periodo di oscurità. Sarà assolutamente vietato trasportare passeggeri, oggetti o utilizzare il monopattino come traino. Per quanto riguarda le aree di circolazione, il transito dei monopattini sarà interdetto lungo le strade extraurbane principali e secondarie, nelle strade urbane con limite di velocità superiore ai 50 km/h, all’interno delle aree pedonali in cui vige il divieto di circolazione anche delle biciclette e nelle strade dove vige il divieto di circolazione ai velocipedi.

Il Comune di Cesenatico si impegna a concedere e individuare gli spazi necessari per il parcheggio e la sosta dei monopattini con anche eventuali locker per caschi e giubotto retroriflettenti.

Le parole del Sindaco Matteo Gozzoli e dell’Assessore Valentina Montalti

Cesenatico vuole arricchire la sua mobilità sostenibile con un altro tassello, un nuovo servizio rivolto sia ai cittadini che ai turisti. Siamo impegnati nello sviluppo di percorsi di valorizzazione delle politiche della mobilità sostenibile, quale esigenza e possibilità di muoversi sul territorio nelle migliori condizioni di rispetto dell’ambiente, della sicurezza, della efficienza della mobilità e del contesto socio economico della città. Si inserisce tutto in un contesto molto ampio: i progetti di “Cambiamo Marcia”, il Ciclodromo, la Ciclovia del Pisciatello e le tante iniziative sportive organizzate”, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

“Il sistema di sharing e free floating permette di prendere a noleggio a pagamento i monopattini su tutto il territorio comunale e poterli utilizzare a flusso libero, restituendoli anche in punti diversi da quello di prelievo. È proprio questa la modalità più funzionale in grado di arricchire ulteriormente l’offerta anche dal punto di vista turistico. Questo progetto ha lo scopo di garantire sempre maggiori servizi a cittadini e turisti, valorizzando l’aspetto ambientale e di vivibilità degli spazi pubblici, sfruttando le tecnologie innovative in ambito di mobilità sostenibile”, il commento dell’Assessore Valentina Montalti.

 

Qui alcune risposte alle domande più frequenti, su alcuni punti del bando. 

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

L’art. 2 dell’avviso così riferisce:

Potranno partecipare i soggetti in possesso di entrambi i seguenti requisiti:

  • abbiano attualmente introdotto almeno 150 monopattini in un’unica città;
  • abbiano attualmente complessivamente almeno 300 monopattini in gestione.

I requisiti si intendono riconosciuti se le condizioni sopra indicate risultano soddisfatte nell’ambito di Stati membri dell’UE.

 

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

L’art. 3 dell’avviso, approvato con determinazione dirigenziale n. 272 del 25.03.2021, così come modificato con atto successivo, n. 292 del 29.03.2021, rileva che i termini di consegna delle proposte sono i seguenti:

 

a partire dalle ore 8:00 del 27.03.2021 ed entro le ore 13:00 del 24.04.2021

 

 

  1. È possibile avere maggiori informazioni riguardo gli hub?

Hub e punti di posa vogliono rappresentare un’ottimizzazione del servizio, in fase soprattutto di prelievo dei mezzi, a favore dell’utente finale. Il gestore, nel percorso di riposizionamento dei mezzi forniti, dovrà tenere conto dell’ubicazione di queste aree, facendo in modo che, al mattino, nelle stesse, siano presenti mezzi nei rapporti sotto indicati.

Come indicato all’art.1.4 lett. h) e j) dell’Avviso pubblico, l’hub è da intendersi come “stazione di posa”, su suolo pubblico, da invidiare in accordo con l’Amministrazione, ogni 20 monopattini forniti, facilmente riconoscibile per la presenza di segnaletica orizzontale e verticale, individuabile attraverso l’App di servizio, e in prossimità del quale fornire l’ eventuale possibilità, aggiuntiva, facoltativa  premiante, di trovare dispositivi di sicurezza (caschi o giubbotti/bretelle retroriflettenti).

Il punto di posa, da individuare anche questo su suolo pubblico, in accordo con l’Amministrazione, nel rapporto di 1:10 rispetto alla fornitura dei mezzi, è un’area di sosta, su suolo pubblico, individuata nell’App, dove il gestore dovrà riposizionare i mezzi per il successivo utilizzo da parte degli utenti.

 

 

  1. Servizio Integrativo di e-bike

Al fine di raggiungere lo stesso scopo di mobilità voluto dal Comune, la commissione può valutare parimenti altre tipologie di mezzi elettrici che non siano e-bike?

Il Comune ha intenzione di organizzare una procedura per l’erogazione del servizio di bike sharing?

 

Per quanto riguarda il servizio (aggiuntivo, facoltativo e premiante) di bike sharing non è prevista una procedura aggiuntiva, ma il servizio è stato inteso in maniera integrativa rispetto a quello dei monopattini elettrici.

In alternativa alle e-bike, è possibile proporre un servizio sharing di scooter elettrici (no e-car), essendo la finalità del servizio quella di muoversi verso le località limitrofe (costiere o dell'entroterra), in maniera sostenibile.

 

 

  1. Assicurazione,

E’ necessario stipulare un'assicurazione che copra le lesioni agli utilizzatori causate dalle loro stesse azioni oppure le lesioni agli utilizzatori che derivano, ad esempio, da difetti del prodotto? La prima è la copertura degli incidenti personali, l'altra è la responsabilità generale della società come produttore.

 

L’assicurazione dovrà comprendere entrambe le casistiche.

 

 

  1. Cartelle A4

E possibile aggiungere degli allegati alle 10 cartelle? Contate anche il numero di battute come validità delle cartella?

 

L’unità di misura standard per suddividere i fogli di un manoscritto è il foglio A4,, suddiviso in 30 righe per 60 battute (totale 1800 caratteri spazi inclusi), con altezza font 12.

Eventuale documentazione fotografica, nel limite di cinque fogli A4, potrà essere allegata e non computata nel novero delle dieci cartelle.

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il