Murale Masotti: partiti i lavori per il rifacimento - Comune di Cesenatico (FC)

archivio notizie - Comune di Cesenatico (FC)

Murale Masotti: partiti i lavori per il rifacimento

 
Murale Masotti: partiti i lavori per il rifacimento


COMUNICATO STAMPA

Murale Masotti: partiti i lavori per il rifacimento
Allestito il ponteggio in piazza delle Erbe per rifare l'opera del 1975

 

n settimana sono iniziati i lavori di rifacimento del grande dipinto murale intitolato “Veduta del porto canale” e realizzato nel 1975 dall’artista Walter Masotti su una parete di un’abitazione situata ad angolo tra piazza delle Erbe e via Fiorentini.
Il progetto di rifacimento del “Murales Masotti” realizzato sulla parete di un edificio affacciato su Piazza delle Erbe era stato discusso in sede di Consiglio comunale nei mesi scorsi.L’intervento era stato inserito dall’amministrazione comunale all’interno del piano investimenti 2018 e si era reso necessario e indifferibile a causa delle pessime condizioni in cui versava l’opera.
La scelta del completo rifacimento è stata assunta dopo alcuni mesi di studio e confronti che hanno visto coinvolte diverse personalità come Giancarlo Andrini, Giorgio Grassi, Bruno Ballerin (Ispettore onorario della Soprintendenza), Orlando Piraccini, coordinati dal dirigente del settore Cultura Claudio Ceredi, dal Direttore del Museo della Marineria Davide Gnola, dall’architetto Carlotta Fellini del settore lavori pubblici che hanno visto la partecipazione di Sindaco, assessori e i consiglieri comunali del centro Alessandra Senni e Igor Magnani.
Per approfondire alcune criticità che presentava l’opera è stata inoltre richiesta una consulenza ad Andrea Giunchi, esperto di restauri. Dall’analisi è emerso un quadro di forte criticità (in gran parte visibile a vista) legata al fatto che il dipinto del Masotti è stato esposto alle intemperie per diversi anni e già nel 1995 si era reso un intervento di restauro realizzato da Albonetti.
L’intervento del 1995 si era configurato già come una ridipintura che, rispetto alle fotografie originali, dimostra una alterazione dei colori e l’aggiunta di parti prima non presenti.Tali criticità hanno fatto propendere per un rifacimento completo dell’opera per mano di professionisti che dovranno basarsi sulle fotografie originali del 1975 rinvenute in gran numero e in formati di dimensioni apprezzabili. Il laboratorio di Restauro di Andrea Giunchi di Cesena ha indicato quali fossero gli interventi da attuare per il fedele rifacimento della decorazione pittorica del dipinto, previa scalcinatura dell’apparato intonacale della parete e successivo rifacimento di intonaci di fondo e finitura, individuando la tipologia degli intonaci e malte da utilizzare.L’incarico per il rifacimento dell’opera è stato affidato alla Bottega di Betti di Betti Maurizio di Villa Verucchio, per un importo totale di € 41.724,00 (Iva inclusa). L’incarico per la realizzazione della decorticazione paretale dell’opera, è stato affidato alla ditta Decora di Sartini Massimo e Tiziano snc di Rimini, per un importo totale di € 8.161,80 (IVA inclusa). I lavori relativi alle opere murarie dureranno circa 40 giorni, mentre la parte di rifacimento del murale durerà indicativamente 90 giorni; la conclusione dell’intervento è prevista per l’autunno.

Commenta soddisfatta l’Assessore ai Lavori Pubblici Valentina Montalti: “Il murale ritornerà come era originariamente, poiché la versione attuale è stata rimaneggiata si è scelto di riprodurre l’originale del Masotti. Sarà quindi ricostruita fedelmente la vecchia mappatura per dare vita ad un’opera di assoluto pregio. Cercheremo – conclude l’Assessore -  di arrecare il minor disagio possibile alle attività presenti in piazza delle Erbe, al fine di restituire alla comunità la sua opera d’arte”.

Il Sindaco Matteo Gozzoli, Assessore alla Cultura, commenta: “Si tratta di un intervento che da anni era richiesto dal quartiere del Monte e dai diversi cittadini che stavano vedendo il progressivo deterioramento dell’opera di Walter Masotti. Non è stato semplice scegliere quale strada intraprendere, ma col passare del tempo ci siamo resi conto del fatto che i danni delle intemperie e i rifacimenti che l’opera aveva visto a metà anni 90’ avevano già di fatto oscurato l’opera originale. Grazie a questo intervento la riporteremo all’originale, riportando alla luce dei nostri concittadini quei colori e quella magnifica veduta del nostro porto canale che meritava di essere rivista sia dalle future generazioni che dai numerosi turisti che frequentano il nostro tipico borgo marinaro. Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno collaborato in questi mesi nel gruppo di lavoro e in special modo consiglieri del centro Alessandra Senni e Igor Magnani che ci hanno aiutato a definire alcune questioni tra le quali l’impatto del cantiere sulle attività commerciali del centro storico.”


Pubblicato il 
Aggiornato il