guida ai servizi - Comune di Cesenatico (FC)

guida ai servizi - Comune di Cesenatico (FC)

INDICE DEI PROCEDIMENTI SELEZIONATI:
  1. Voto da parte di elettori che necessitano di accompagnamento (voto assistito)
  2. Voto a Domicilio
  3. Verifica straordinaria dimora abituale
  4. Unioni civili
  5. Servizio Disabili
  6. Rilascio tessera elettorale
  7. Rilascio foglio di congedo servizio militare
  8. Rilascio copie integrali di atti di stato civile
  9. Rilascio carta d'Identità elettronica
  10. Richiesta di foglio matricolare militare
  11. Pubblicazioni per matrimonio civile o religioso
  12. Passaporto per animali da compagnia
  13. Passaggi di proprietà di beni mobili registrati (auto, moto, barche ecc...)
  14. Legalizzazione di fotografia (o autentica foto)
  15. Iscrizione albo scrutatori di seggio
  16. Iscrizione albo presidenti di seggio
  17. Formazione albi giudici popolari di corte d'assise e di corte di assise d'appello
  18. Divorzi e separazioni
  19. Dispersione ceneri derivanti da cremazione di defunto
  20. Dichiarazioni sostitutive di atti notori
  21. Dichiarazione di nascita
  22. Dichiarazione di morte
  23. D.A.T. (Disposzioni Anticipate di Trattamento)
  24. Cremazione di salma
  25. Convivenze di fatto
  26. Cittadinanza
  27. Certificato esito di Leva Militare
  28. Certificato anagrafico originario
  29. Certificati anagrafici , autocertificazioni ed estratti di Stato Civile
  30. Celebrazione Matrimonio Civile
  31. Autentica di firma
  32. Autentica di copie
  33. Attribuzione del codice fiscale ai neonati
  34. Attestazione di regolare soggiorno per cittadini comunitari
  35. Anagrafe Canina
  36. Affidamento personale delle ceneri
  37. A CAUSA DELL'EMERGENZA COVID 19 LE DICHIARAZIONI DI CAMBIO DI RESIDENZA IN PRESENZA VERRANNO EFFETTUATE ESCLUSIVAMENTE PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO (0547 79270)
Voto da parte di elettori che necessitano di accompagnamento (voto assistito)
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

Gli elettori affetti da gravi infermità tali da non consentire l'autonoma espressione del diritto di voto, possono essere accompagnati nella cabina elettorale da una persona di fiducia liberamente scelta, esibendo al seggio un certificato di accompagnamento rilasciato dall'Azienda U.S.L. L'accompagnatore deve essere iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica e può esercitare tale compito, presentando al seggio la propria tessera elettorale una sola volta per ogni consultazione. Onde evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell'apposito certificato medico, l'elettore ha la possibilità di presentare una richiesta, all'Ufficio Elettorale del Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, tendente ad ottenere l'annotazione permanente del diritto al voto assistito mediante apposizione, da parte dello stesso Comune, di apposito simbolo sulla tessera elettorale (timbro ADV). Tale richiesta deve essere corredata dalla presentazione della tessera elettorale e da apposita certificazione medica rilasciata dal funzionario medico designato dall'A.U.S.L. che attesti espressamente che l'infermità fisica impedisce all'elettore di esprimere il voto senza l'aiuto di altro elettore.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Moduli Collegati al Procedimento
Voto a Domicilio
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

Secondo le Leggi n.22/2006 e 46/2009 possono votare nel proprio domicilio: - gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi di trasporto gratuito ai seggi; - gli elettori affetti da gravi infermità che si trovano in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano. Per esercitare tale diritto, l'elettore deve fare pervenire al Sindaco del Comune di residenza, una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso la propria abitazione (vedi modello), a cui vanno allegati: la copia della tessera elettorale ed il certificato medico rilasciato dall'ambulatorio certificazioni sito nella sede dell'A.U.S.L. Servizio di Igiene pubblica di Cesenatico in Largo S. Giacomo, 15 (tel. 0547 394082). La domanda al Sindaco va presentata in un periodo compreso tra il 40° e il 20° giorno antecedente la data della votazione (ovvero dal 16 Aprile al 6 Maggio 2019). Il voto viene raccolto durante le ore in cui è aperta la votazione dal Presidente dell'ufficio elettorale di sezione nella cui circoscrizione dimora il disabile. La certificazione deve essere rilasciata in data non anteriore ai 45 giorni dalla data delle consultazioni.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Spese a carico dell'utente:

Nessuna


Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

----


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Moduli Collegati al Procedimento
Verifica straordinaria dimora abituale
Responsabile del procedimento: De Cicco Mariella - Antonelli Paola
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Residenza
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Si intende la verifica della dimora abituale di particolari categorie di persone (ad esempio persone coniugate che vivono sole ma non risultano separate).


Chi può richiederlo:

Procedimento d'ufficio.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

La persona oggetto di indagine riceve all'indirizzo di residenza una lettera raccomandata con cui viene avvisata dell'avvio degli accertamenti.


Tempi:

La pratica si conclude normalmente in sei mesi.


Spese a carico dell'utente:

nessuno


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

L'effettiva dimora abituale all'indirizzo di residenza.


Riferimenti legislativi (Normativa):

L. 24/12/1954 n. 1228; D.P.R. 30/05/1989 n. 223;


Note:

La Polizia Municipale è incaricata dall'Ufficio Anagrafe di verificare l'effettiva dimora abituale con uno o più accertamenti.


Unioni civili
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Matrimoni e Unioni Civili
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L’unione civile è l’istituto giuridico che tutela la convivenza tra persone dello stesso sesso, garantendo ad entrambi alcuni dei diritti e dei doveri tipici del matrimonio (obbligo reciproco di assistenza morale e materiale, contribuzione ai bisogni comuni, residenza comune, diritto di legittima, reversibilità della pensione, ecc.).


Chi può richiederlo:

L'Unione Civile può essere costituita da due persone dello stesso sesso, italiane o straniere, maggiorenni, capaci di intendere e di volere, non legate da altro matrimonio o unione civile e non unite da legami adottivi o di parentela, che devono presentare congiuntamente all'Ufficiale di stato civile del Comune di loro scelta la richiesta di unione ( non c’è obbligo di residenza nel Comune dove viene richiesta la costituzione di unione civile).


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Nella richiesta, ciascuna parte deve dichiarare: a) il nome e il cognome, la data e il luogo di nascita; la cittadinanza; il luogo di residenza; b) l'insussistenza delle cause impeditive alla costituzione dell'unione, precisate nell'art. 1, comma 4, della legge 76/2016. Della richiesta viene redatto apposito verbale (sottoscritto dall'ufficiale dello stato civile e da entrambe le parti). L'ufficio provvederà a verificare quanto dichiarato dalle parti in sede di verbale entro 30 giorni. Da tale data, o anche da data antecedente se le verifiche sono state completate prima e l'Ufficiale dello Stato Civile ne ha dato obbligatoria comunicazione alle parti, la costituzione deve avvenire nei 180 giorni successivi al termine o alla comunicazione di cui sopra, in una data concordata con l'ufficio di stato civile. Tale dichiarazione deve essere resa personalmente dalle parti e alla presenza di due testimoni e verrà registrata mediante iscrizione nel registro delle unioni civili. Nella dichiarazione potrà essere indicato dalle parti, il regime patrimoniale della separazione dei beni; diversamente, in assenza di specificazione, il regime in essere sarà quello della comunione dei beni. Le parti possono altresì dichiarare di scegliere la legge applicabile ai loro rapporti patrimoniali operata in base alle vigenti norme di diritto internazionale privato. Nella dichiarazione di unione civile, le parti possono indicare il cognome comune che hanno stabilito di assumere per l'intera durata dell'unione, scegliendolo tra i loro cognomi. La parte, con dichiarazione all'Ufficiale dello Stato Civile, può anteporre o posporre al cognome comune il proprio cognome, se diverso. La scelta, dopo l'approvazione del D.Lgs. 5/2017, ha solo valore simbolico e nei documenti ufficiali ciascuno continuerà ad utilizzare solo il proprio cognome originario. Il cittadino straniero, che intende costituire unione civile in Italia, deve presentare all'Ufficiale di stato civile anche una dichiarazione dell'autorità competente del proprio paese dalla quale risulti che nulla osta all'unione civile.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

La Legge 20 maggio 2016, n. 76, recante "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze" è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 118 del 21-5-2016 ed è entrata in vigore il 5 giugno 2016. I Decreti Legislativi 19 gennaio 2017, n. 5 - n. 6 - n. 7 sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 22 del 27-1-2017 vigenti al: 11/02/2017


Note:

DIRITTI E DOVERI Con la costituzione dell'unione civile tra persone dello stesso sesso, le parti acquistano gli stessi diritti e assumono gli stessi doveri; dall'unione civile deriva l'obbligo reciproco all'assistenza morale e materiale e alla coabitazione. Entrambe le parti sono tenute, ciascuna in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale e casalingo, a contribuire ai bisogni comuni. Le parti concordano tra loro l'indirizzo della vita familiare e fissano la residenza comune; a ciascuna delle parti spetta il potere di attuare l'indirizzo concordato. Diritto agli alimenti: all'unione civile si applicano le disposizioni di cui al titolo XIII del libro primo del codice civile relative agli obblighi alimentari. Diritti successori: il comma 21, estende alle parti dell'unione civile parte della disciplina sulle successioni riguardante la famiglia contenuta nel libro secondo del codice civile. Le parti non possono derogare né a diritti né a doveri previsti dalla legge per effetto dell'unione civile.


Servizio Disabili
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

E' previsto un servizio di trasporto per gli elettori disabili non deambulanti. Il servizio non comprende l'accompagnamento, ma solo il trasporto da abitazione a seggio e viceversa. L'esigenza di un accompagnatore va segnalata. Al fine di organizzare al meglio il servizio, garantendo a tutti il diritto di espressione del voto, è necessario prenotare il trasporto entro le ore 17,00 del giorno 25 maggio 2019. Prossimamente verranno segnalate ulteriori informazioni di dettaglio.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Rilascio tessera elettorale
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

certificato personale che unitamente al documento d'identità consente l'ammissione al voto in occasione delle consultazioni elettorali .


Chi può richiederlo:

Il rilascio e' automatico ai cittadini italiani residenti, alla maggiore eta' o in occasione di immigrazione nel comune mentre è rinnovata su richiesta dell'interessato nei casi di esaurimento della stessa (ovvero quando sono esauriti i diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale), deterioramento, smarrimento o furto.



Per gli elettori immigrati nel Comune entro il 45° giorno antecedente il voto e che siano stati cancellati dalle liste elettorale del comune di precedente residenza, viene spedita a casa una lettera avviso con le istruzioni per ritirare la tessera elettorale (previo ritiro della tessera elettorale in possesso o presentazione di una autocertificazione di smarrimento della stessa) e poter così votare al seggio indicato


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Personalmente all'Ufficio elettorale con consegna immediata.


Tempi:

rilascio immediato all'iscrizione alle liste elettorali


Spese a carico dell'utente:

nessuno


Dove rivolgersi:

presso l'ufficio elettora in Viale Aurelio Saffi, 1 negli orari di apertura al pubblico:



Lunedì al venerdì dalle  8:30 alle 12:00



In occasione delle consultazioni elettorali l'ufficio rimarrà aperto con orari straordinari che di volta in volta saranno comunicati nella pagina dedicata all'elezioni del momento


Riferimenti legislativi (Normativa):

art. 13 L. 120/99 - DPR 08/09/2000 n. 299


Note:

In caso di variazione dei dati riguardanti il seggio elettorale il Comune invia all'elettore un tagliando di aggiornamento dati da applicare sulla tessera elettorale.


Rilascio foglio di congedo servizio militare
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

Modello DP/0131 - DP/0132 documento attestante l'assolvimento del servizio militare o civile (obblighi di leva nati fino alla classe 1985). - congedo illimitato (per coloro che hanno terminato il servizio militare di leva o che sono stati dispensati dallo stesso) - congedo assoluto (per coloro che sono stati riformati successivamente alla visita di leva).


Chi può richiederlo:

emesso d'ufficio dall'ex distretto militare/centro documentale di appartenenza.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

rilascio automatico


Tempi:

se il cittadino presenta il congedo direttamente all'ufficio leva il rilascio è assicurato entro 30 giorni dalla presentazione. Nel caso in cui i congedi, non ancora consegnati, pervengano direttamente dall'Autorità militare, l'ufficio leva provvede alla registrazione e gli interessati vengono invitati al ritiro presso lo sportello.


Spese a carico dell'utente:

nessuno


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

avere assolto agli obblighi di leva ( per i nati fino alla classe 1985 compreso)


Note:

Fino all'esaurimento degli effetti della leva obbligatoria il giovane congedato dovrà rivolgersi all'ufficio leva comunale per richiedere la firma del Sindaco o suo delegato sul foglio di congedo rilasciato dall'Autorità militare e l'operazione permetterà l'aggiornamento dei ruoli matricolari con l'indicazione del numero di matricola, data di congedo e del corpo. L'Ufficio leva comunale invita l'interessato per il ritiro dei congedi pervenuti direttamente.


Rilascio copie integrali di atti di stato civile
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Rilascio copie integrali atti di stato civile : Nascita - Matrimonio - Morte


Chi può richiederlo:

L'Interessato o chi vi ha interesse - Solo per uso matrimonio viene richiesta dal Comune


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

E' necessario presentarsi con un documento di identità valido e compilare l'apposito modulo, sul quale vanno indicati: •gli elementi per l'individuazione dell'atto: cognome, nome, data di nascita •motivazione della richiesta. Se il richiedente non è il diretto interessato (intestatario dell'atto) o esercente la potestà /tutela sullo stesso, occorre presentare un'apposita delega con allegata la fotocopia di un documento di identità personale del delegante.


Tempi:

si rilascia al momento


Spese a carico dell'utente:

nessuno


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R. 3.11.2000 N. 396 "Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'art. 2 comma 12 della legge 15 maggio 1997 n. 127" D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa. art. 41 e segg. D.Lgs 30 giugno 2003, n.196 " Codice in materia di protezione dei dati personali".


Note:

Nota bene: Le Pubbliche Amministrazioni hanno l'obbligo di acquisire d'ufficio le copie integrali degli atti di nascita occorrenti per procedimenti di cambiamento di stato civile (esempio, per il matrimonio) e per motivi inerenti alle proprie finalità istituzionali. Diversamente il documento potrà essere richiesto dal privato e sempre che non sussistano divieti di legge, così come segue: a) solo ai soggetti cui l’atto si riferisce; b) a persona diversa di cui al punto sub a): •su motivata istanza comprovante l’interesse personale e concreto del richiedente a fini di tutela di una situazione giuridicamente rilevante; ovvero; •decorsi settanta anni dalla formazione dell’atto.


Moduli Collegati al Procedimento
Rilascio carta d'Identità elettronica
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Documenti d'identità
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Dal 02 ottobre 2017 nel Comune di Cesenatico il rilascio della carta di identità sarà solo in formato elettronico (previo appuntamento). Il costo è di €uro 22 e la consegna avverrà entro 6 giorni lavorativi all’indirizzo comunicato o presso questo ufficio. E’ necessario fissare l’appuntamento concordandolo direttamente con l’ufficio Anagrafe, oppure telefonando al nr. 0547 79262 negli orari di apertura al pubblico : LUNEDI’ – MARTEDI’ – MERCOLEDI’ – VENERDI’ dalle 8,30 alle 12 – SABATO dalle 9,30 alle 11,30 Per il rinnovo del documento, nel giorno prefissato, occorre presentarsi personalmente allo sportello dell'ufficio anagrafe muniti di : 1 fototessera recente, a capo scoperto, senza capelli sul viso, col viso rivolto di fronte e su sfondo di colore chiaro. La tessera sanitaria. La carta di identità in scadenza (nel caso non si possegga alcun documento identificativo, occorre presentarsi con due testimoni dotati di documenti validi). La denuncia resa presso gli organi di Polizia in caso di furto o smarrimento della carta di identità (solo se non ancora scaduta). In caso di richiedente minorenne, il minore deve essere accompagnato in ufficio da entrambi i genitori per averla valida all'espatrio. In assenza di cause ostative, ha anche validità per l'espatrio nei Paesi che la riconoscono come titolo equipollente al passaporto. Il cittadino straniero extracomunitario deve portare il permesso di soggiorno mentre il cittadino straniero comunitario deve portare l’attestato di soggiorno.


Chi può richiederlo:

Le persone residenti nel Comune (italiani e stranieri), gli iscritti all’A.I.R.E.. e le persone temporaneamente dimoranti (in tal caso previo nulla osta del Comune di residenza) In caso di comprovata urgenza dovuta ad imminente viaggio all’estero sarà possibile richiedere la carta d'identità in formato cartaceo. La carta d’identità rilasciata ai maggiorenni ha un validità di 10 anni. La carta d'identità può essere rilasciata anche ai minori di 18 anni, e la validità della carta d’identità è differenziata in base all’età: i minori di anni tre ha una validità di tre anni, mentre quella rilasciata ai minori di età compresa tra i tre e i diciotto anni ha una validità di cinque anni. La carta d’identità deve riportare la firma del titolare che abbia già compiuto dodici anni.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

L'interessato deve presentarsi personalmente allo sportello dell'Ufficio Anagrafe del Comune ( i minori devono essere accompagnati da entrambi i genitori ). Se l’altro genitore è impossibilitato a presentarsi, può allegare il suo consenso scritto con una fotocopia del documento firmato in originale


Tempi:

consegna in 6 giorni lavorativi al proprio indirizzo, ad altro indirizzo indicato dal richiedente e presso i nostri uffici.


Spese a carico dell'utente:

Costo € 22,00 In caso di smarrimento della precedente carta d'identità (elettronica o cartacea) in corso di validità, il costo per il nuovo rilascio sarà di € 26,96


Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

In contanti o con carte di credito o bancomat al momento della richiesta del documento


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì CHIUSO Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

Il D.L. n. 5/2012 ha stabilito che le carte d’identità rilasciate a partire dal 10/02/2012 riporteranno la scadenza corrispondente al giorno del compleanno del titolare successivo alla scadenza decennale altrimenti prevista per il medesimo documento. Il D.L. n. 1/2012 ha stabilito che la carta d’identità rilasciata ai minori di età inferiore ai quattordici anni può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio dei minori di anni quattordici è subordinato alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato, in una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori sono affidati. Tale dichiarazione è convalidata dalla questura, commissariato P.S. o dalle autorità consolari in caso di rilascio all’estero. R.D. n. 773/1931; R. D. n. 635/1940; D. P.R. n. 1656/1965 "Norme sulla circolazione e soggiorno dei cittadini degli Stati membri della CEE"; L. n. 1185/1967 "Norme sui passaporti"D.P.R. 6.8.74, n. 649 "Disciplina dell'uso della carta d'identità e degli altri documenti equipollenti al passaporto ai fini dell'espatrio"; D.P.R. n. 445/2000 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa"; D.L. n. 112/2008 art. 31


Note:

In caso di furto o smarrimento della Carta d’identità è necessario presentare la denuncia, in originale, rilasciata da una autorità di Pubblica Sicurezza : Polizia, Carabinieri , Polizia Minicipale. Il rinnovo può essere richiesto a partire dal 180° giorno precedente la scadenza. Il D.L. n. 112/2008 del 25 giugno ha prolungato la validità della carta d'identità da 5 a 10 anni. La carta di identita’ puo’ essere rilasciata anche a cittadino straniero residente a Cesenatico ed è valida solo in Italia, puo’ essere fatta anche a cittadino non residente previa autorizzazione del Comune di residenza. E’ consentito l’ingresso con la sola carta di identità valida per l’espatrio nei seguenti paesi: Albania, Austria, Belgio, Bosnia Ervegovina, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Francia, Finlandia, Germania, Gibilterra, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Monaco, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Rep. Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria. Egitto (Mar Rosso) (serve 1 foto) Marocco – Tunisia – Turchia (solo con viaggio organizzato da tour operator) http://www.poliziadistato.it/articolo/1087/


Moduli Collegati al Procedimento
Richiesta di foglio matricolare militare
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

Il foglio matricolare è un documento che contiene informazioni sul servizio militare prestato. Per tutte le esigenze legate ai procedimenti INPS il foglio matricolare è sostituito da apposita autocertificazione (vedi sito INPS). Non è quindi più necessario richiedere direttamente il foglio matricolare al Centro Militare Esercito della Regione di competenza. Il periodo di leva verrà verificato direttamente dall'Ente di previdenza (INPS) presso il Ministero della Difesa. Sarà pertanto sufficiente che al momento della richiesta del riconoscimento della pensione venga indicato, anche sommariamente, il periodo di svolgimento del servizio di leva e sarà l'Istituto previdenziale ad effettuare i necessari controlli.


Chi può richiederlo:

gli iscritti alle liste di leva del comune congedati


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Per chi desidera avere copia del foglio matricolare ed era all'età di 17 anni residente in un Comune della provincia di Forli’ la richiesta va inviata a: 1) se si ha prestato servizio presso l'ESERCITO (classi di età dal 1926 in avanti) • Comando Militare Esercito “Emilia Romagna” Indirizzo: Via Urbana, 8 – 40123 Bologna (BO) E-mail istituzionale: cme_emilia_rom@esercito.difesa.it E-mail di Posta Certificata: cdo_rfc_emilia_rom@postacert.difesa.it Telefono: 051-584130 2) se si ha prestato servizio nell'AERONAUTICA • Ministero della Difesa Di Orvieto Direzione Generale per il personale Militare 12^ Divisione – Distaccamento di Orvieto Indirizzo: Piazza Gonzaga 17 – 05018 ORVIETO (TR) Posta elettronica (PEI): r5d12soseg@persomil.difesa.it Posta Elettronica certificata (PEC): persomilostacert.difesa.it 3) se si ha prestato servizio presso la MARINA • Capitaneria di Porto Direziomare di Ravenna Indirizzo: Teseo Guerra n. 15 - 48123 Ravenna (Porto Corsini RAVENNA) E-mail istituzionale: dm.ravenna@pec.mit.gov.it E-mail di Posta Certificata: dm.ravenna@pec.mit.gov.it Telefono: 0544443011 Nella richiesta non è necessario indicare il proprio numero di matricola ma i propri dati anagrafici ed il periodo approssimativo in cui si è prestato il servizio militare.


Tempi:

30 giorni dalla richiesta


Spese a carico dell'utente:

n.1 marca da bollo 0,26 per ogni foglio.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Pubblicazioni per matrimonio civile o religioso
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Matrimoni e Unioni Civili
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

I futuri sposi che intendono contrarre matrimonio, sia esso con rito civile che con rito religioso, devono richiedere la”pubblicazione di matrimonio”, che consiste nella sottoscrizione del verbale di pubblicazione e nella successiva affissione di un avviso pubblico sull’Albo Pretorio online per almeno 8 giorni consecutivi. Le pubblicazioni si richiedono presentandosi personalmente all'Ufficio di Stato Civile del comune di residenza. Se la coppia risiede in due comuni diversi, occorre rivolgersi al Comune in cui risiede almeno uno dei due futuri sposi.


Chi può richiederlo:

In occasione delle pubblicazioni di matrimonio, l'Ufficio di Stato Civile provvede a richiedere direttamente i documenti necessari a verificare la sussistenza dei seguenti requisiti, indispensabili per poter contrarre matrimonio: - essere residenti nel Comune (almeno un nubendo) - essere maggiorenni (il Tribunale dei Minorenni può ammettere al matrimonio i minori d'età con apposito decreto) - essere di stato libero - non essere interdetti per infermità di mente - essere di diverso sesso. Il cittadino straniero che voglia contrarre matrimonio in Italia, ai sensi dell’art. 116 C.C., deve presentare il Nulla-Osta al matrimonio, rilasciato dalla competente autorità del paese di origine. In base a specifici accordi e convenzioni internazionali per alcuni cittadini stranieri vigono condizioni diverse. Convenzione di Monaco del 5.9.1980 relativa al certificato di capacità matrimoniale Prevede la possibilità di sostituire il Nulla-Osta con un certificato di capacità matrimoniale, esente da legalizzazione, che viene rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza del proprio Paese. Gli Stati che hanno aderito alla Convenzione sono: Austria, Belgio, Germania, Grecia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Turchia. Per i cittadini statunitensi ed australiani vigono norme particolari (contattare l’Ufficio di stato civile). Se i futuri sposi sono entrambi stranieri e non residenti in Italia, non c’è obbligo di pubblicazioni.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Presentandosi all'Ufficio dello Stato Civile presso l'anagrafe del Comune.


Tempi:

L' atto di pubblicazione di matrimonio deve essere affisso all'albo Pretorio di residenza per otto giorni consecutivi. Il matrimonio può essere celebrato dal 4° giorno successivo al termine della pubblicazione fino ai 180 giorni successivi. Dopo tale termine, la stessa si considera come non avvenuta ed occorrerà richiedere una nuova pubblicazione.


Spese a carico dell'utente:

Marca da bollo da € 16,00 sei futuri sposi sono entrambi residenti nel Comune, se invece hanno residenze diverse, 2 marche da bollo.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 presso l'Ufficio di Stato Civile Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R n° 396/2000 - C.C art. 84 e seg.


Passaporto per animali da compagnia
Responsabile del procedimento: Servizio veterinario AUSL Romagna
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Anagrafe canina
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: animali
  • Responsabile dell'ufficio: Budini Patrizia
  • Telefono: 054779109
Cos'è:

Il "pet passport" è il passaporto europeo per animali da compagnia (cani, gatti e furetti) che viaggiano con il proprietario (o persona incaricata) negli Stati dell'Unione europea o extra-UE. E’ obbligatorio dal 1° ottobre 2004. Contiene una sezione anagrafica e una parte sanitaria con i dati della vaccinazione antirabbica, eventuali esami clinici e trattamenti terapeutici.



Per il rilascio del passaporto l’animale deve essere registrato all’anagrafe degli animali da affezione e identificato tramite il microchip.



Per approfondimenti:




Come si richiede :

Il "pet passport" viene rilasciato dai Servizi veterinari delle Aziende Usl. Il proprietario del cane, gatto o furetto che richiede il “pet passport” deve portare al Servizio veterinario l’animale (per il controllo di leggibilità del microchip e mostrare sia il certificato di avvenuta applicazione del microchip sia il libretto sanitario (per la verifica dell’ultima vaccinazione antirabbica eseguita) e il certificato di iscrizione all'anagrafe degli animali d'affezione del Comune di residenza del proprietario.



 


Dove rivolgersi:

Servizio veterinario AUSL Romagna



Via Marino Moretti , 99 - CESENA



Prenotazione:



0547352061 dal lunedì al venerdì dalle 08,00 alle 09,30 - giovedì dalle 14,30 alle 16,30



Informazioni:



0547 352079 dal lunedì al venerdì dalle 07,30 alle 13,30 - giovedì dalle 14,30 alle 16,30 - sabato dalle 08,00 alle 12,30



Link utili:










https://www.auslromagna.it/servizi/servizi-alfabetico/schede-informative/598-animali-viaggiare-estero



Riferimenti legislativi (Normativa):

Regolamento comunitario n. 998/2003



Legge regionale n. 27 del 7 aprile 2000: "Nuove norme per la tutela ed il controllo della popolazione canina e felina"



Legge regionale n. 5/2005: "Norme a tutela del benessere animale"


Passaggi di proprietà di beni mobili registrati (auto, moto, barche ecc...)
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L’autentica della firma nei passaggi di proprietà di beni mobili registrati, auto, moto, barche ecc. può essere richiesta anche agli uffici comunali.per la vendita dello stesso. L’atto di vendita,deve essere redatto sul retro del certificato di proprietà e firmato dal solo venditore. Il modello dovrà essere compilato a cura del cittadino, l'ufficio comunale provvede alla sola autenticazione.


Chi può richiederlo:

Tutti i cittadini interessati anche se non residenti.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Tempi:

Immediati.


Spese a carico dell'utente:

Marca da bollo da € 16 (da acquistare preventivamente), € 0,50 per diritti di segreteria.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Note:

Con l’autenticazione della firma da parte degli uffici comunali, il passaggio di proprietà non è completato: successivamente ci si dovrà recare entro 60 giorni al PRA o all’ACI (anche presso una delegazione) per trascriverlo, e si dovrà pagare la relativa imposta.


Legalizzazione di fotografia (o autentica foto)
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

La legalizzazione di fotografia è l’attestazione, da parte di un Pubblico Ufficiale, che un’immagine fotografica corrisponde alla persona dell’interessato.


Chi può richiederlo:

Tutti i cittadini interessati.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Tempi:

Immediati.


Spese a carico dell'utente:

€ 0,25 per diritti di segreteria


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Documento di riconoscimento valido e fotografia recente formato tessera.


Iscrizione albo scrutatori di seggio
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è: In ogni Comune della Repubblica è tenuto un albo degli scrutatori di seggio, comprendente i nominativi degli elettori che presentano apposita domanda
Chi può richiederlo: I requisiti per l'iscrizione sono:
- essere iscritti nelle liste elettorali del Comune;
- avere assolto l'obbligo scolastico.
Sono esclusi dalla funzione di Scrutatore di seggio elettorale: i dipendenti dei Ministeri dell'Interno, delle Poste e Telecomunicazioni, dei Trasporti, gli appartenenti alle Forze Armate in servizio, i medici provinciali, gli ufficiali sanitari, i medici condotti, i segretari comunali, i dipendenti dei Comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici Elettorali Comunali, i candidati alle elezioni per le quali si svolga la votazione. (art.38 DPR 30 marzo 1957, n.361 e art.23 DPR 16 maggio 1960, n.570).
Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede : La domanda accompagnata da fotocopia di documento di identità valido deve essere presentata all'ufficio protocollo, in alternativa può essere spedita via posta o tramite fax (0547 79289) su apposita modulistica entro il 30 novembre di ogni anno. La Commissione Elettorale Comunale, valutati i requisiti, procede all'iscrizione all'Albo. La domanda non deve essere rinnovata ogni anno e rimane valida fino a che non venga richiesta personalmente la cancellazione dall'albo.
Dove rivolgersi: In VIale Aurelio Saffi nr.1
Lunedì 8:30 - 12:00
Martedì 8:30 - 12:00
Mercoledì 8:30 - 12:00
Giovedì C H I U S O
Venerdì 8:30 - 12:00
Sabato 9:30 - 11:30
Documenti da presentare: Domanda e copia documento di identità valido.
Note: In occasione di ogni consultazione elettorale, la Commissione Elettorale Comunale, nel periodo compreso tra il 25° ed il 20° giorno antecedente la data della votazione, procede alla nomina degli scrutatori necessari alla costituzione degli Uffici Elettorali presso ciascuna sezione ed alla formazione della graduatoria degli supplenti.
Iscrizione albo presidenti di seggio
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è: Per potere svolgere la funzione di Presidente di seggio elettorale occorre essere iscritti all'apposito Albo, tenuto presso la Corte d'Appello ed aggiornato periodicamente dall'Ufficio Elettorale. Tale Albo viene formato a seguito di iscrizione volontaria dei soggetti interessati. In occasione delle consultazioni elettorali la Corte d'Appello nomina i Presidenti inseriti nell'Albo in numero uguale alle sezioni elettorali.
Chi può richiederlo: Per l'iscrizione all'Albo i requisiti richiesti sono:
- essere residenti nel Comune di Cesenatico;
- essere iscritti nelle liste elettorali comunali;
- essere in possesso del titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
Sono esclusi dalla funzione di Presidente di Seggio elettorale:
coloro che alla data delle elezioni abbiano superato il 70° anno di età;
i dipendenti dei Ministeri dell'Interno, delle Poste e Telecomunicazioni, dei trasporti, gli appartenenti alle Forze Armate in servizio, i medici provinciali, gli ufficiali sanitari, i medici condotti, i segretari comunali, i dipendenti dei Comuni addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici Elettorali Comunali, i candidati alle elezioni per le quali si svolga la votazione.
Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede : I cittadini che ne hanno i requisiti possono chiedere, entro il mese di ottobre di ogni anno, di essere inseriti nell'Albo presentando la domanda su apposita modulistica corredata da fotocopia di un documento di identità valido. La domanda deve essere presentata all'ufficio protocollo, in alternativa può essere spedita via posta o per fax (0547 79289). La domanda non va ripresentata ogni anno, poiché si rimane inseriti nell'Albo fino a richiesta di cancellazione dell'interessato.
Dove rivolgersi: In VIale Aurelio Saffi nr.1
Lunedì 8:30 - 12:00
Martedì 8:30 - 12:00
Mercoledì 8:30 - 12:00
Giovedì C H I U S O
Venerdì 8:30 - 12:00
Sabato 9:30 - 11:30
Documenti da presentare: Domanda e copia di documento di identità valido.
Formazione albi giudici popolari di corte d'assise e di corte di assise d'appello
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

L'albo dei Giudici Popolari è l'elenco delle persone qualificate a ricoprire le funzioni di Giudice Popolare presso la Corte di Assise di primo e di secondo grado. L'Ufficio di Giudice Popolare è obbligatorio.


Chi può richiederlo:

Per poter essere iscritti negli elenchi occorre possedere i seguenti requisiti: - per i Giudici Popolari per le Corti di Assise: cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici; buona condotta morale; età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni; diploma di scuola media di primo grado; - per i Giudici Popolari per le Corti di Assise di Appello: gli stessi requisiti, ma il titolo di studio deve essere almeno di scuola media di secondo grado.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

I cittadini che possiedono i requisiti di legge e non siano stati inclusi negli albi, possono presentare domanda di inclusione all'ufficio protocollo nei termini indicati del manifesto che viene affisso in occasione di ogni aggiornamento, che di norma è dal 30 aprile al 31 luglio di ogni anno dispari. L'iscrizione mantiene la sua validità fino al momento in cui non si verifichi una sopravvenuta causa di impedimento all'iscrizione (ad esempio perdita dei requisiti stabiliti dalla legge, ecc..).


Tempi:

Gli albi dei Giudici Popolari vengono aggiornati ogni 2 anni (negli anni dispari) da una Commissione Comunale composta dal Sindaco e da 2 Consiglieri Comunali, che verifica i requisiti prescritti dalla Legge e predispone l'elenco dei nuovi iscritti da inoltrare al Tribunale. La Commissione può anche procedere all'iscrizione d'Ufficio di cittadini in possesso dei requisiti richiesti.


Spese a carico dell'utente:

Nessuno


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

L'inserimento avviene d'ufficio o su domanda corredata da fotocopia di documento di riconoscimento valido.


Riferimenti legislativi (Normativa):

L. n. 287 del 10/04/1951 e successive modificazioni e integrazioni


Note:

Modulistica istanza in carta semplice Si resta iscritti dai 30 ai 65 anni di età. Sono esclusi: magistrati, funzionari in attività alle Forza Armate, Polizia, Ministri di culto


Moduli Collegati al Procedimento
Divorzi e separazioni
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Separazioni e divorzi
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Il Decreto Legge 12 settembre 2014 n. 132, convertito in legge n. 162/2014 ha introdotto significative novità in materia di separazione e divorzio per le coppie che desiderano separarsi, divorziare o modificare le condizioni di separazione o divorzio in alternativa al ricorso in Tribunale.


Chi può richiederlo:

Le coppie che desiderano separarsi, divorziare o modificare le condizioni di separazione o divorzio solo in caso di accordo consensuale tra le parti. La dichiarazione al Sindaco, ufficiale di stato civile inoltre, non può essere resa in caso di presenza di figli della coppia: minori, figli maggiorenni incapaci (interdetti, inabilitati o sottoposti ad amministrazione di sostegno) o figli maggiorenni portatori di handicap grave o figli maggiorenni economicamente non autosufficienti; sono inoltre escluse dalla competenza dell'ufficiale di stato civile le dichiarazioni contenenti patti di trasferimento patrimoniale. L'accordo concluso davanti all'ufficiale di stato civile può invece prevedere l'obbligo del pagamento di una somma di denaro a titolo di assegno periodico, sia nel caso di separazione consensuale (c.d. assegno di mantenimento), sia nel caso di richiesta congiunta di cessazione degli effetti civili o scioglimento del matrimonio (c.d. assegno divorzile).


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Le dichiarazioni di separazione, divorzio consensuali o di modifica delle relative condizioni possono alternativamente essere rese innanzi al Sindaco, ufficiale di stato civile: del comune in cui è iscritto l'atto di matrimonio (matrimonio civile) del comune di trascrizione del matrimonio religioso o contratto all'estero del comune di residenza di almeno uno dei coniugi. L'ufficiale di stato civile riceve contestualmente e personalmente da ciascuna delle parti, con l'assistenza facoltativa di un avvocato, la dichiarazione di volontà alla separazione, al divorzio o alla modifica delle condizioni di separazione o di divorzio. L'atto contenente l'accordo è compilato e sottoscritto immediatamente dopo il ricevimento delle dichiarazioni da tutte le parti intervenute. Trascorsi almeno trenta giorni dalla prima dichiarazione, i coniugi dovranno ripresentarsi alla data concordata per confermare l'accordo raggiunto. In tale caso la decorrenza della separazione o del divorzio sarà dalla data in cui è stata resa la prima dichiarazione. ATTENZIONE: la mancata presentazione alla data concordata per confermare l'accordo equivale a mancata conferma dell'accordo stesso, il quale pertanto NON acquista efficacia e gli sposi dovranno eventualmente avviare un procedimento ex novo.


Spese a carico dell'utente:

€ 16,00


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

Decreto Legge 12 settembre 2014 n. 132, convertito in legge n. 162/2014.


Dispersione ceneri derivanti da cremazione di defunto
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Morte
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

La domanda, corredata da tutti i documenti e gli atti comprovanti la volontà del defunto, deve essere indirizzata, a seconda dei casi, a: 1. Sindaco del Comune del luogo di decesso 2. Sindaco del Comune di residenza del defunto, qualora il decesso sia avvenuto in altra Regione 3. Sindaco del Comune dove sono già tumulate le ceneri La volontà del defunto di disperdere le proprie ceneri deve chiaramente ed inequivocabilmente emergere da: 1. disposizione testamentaria; 2. dichiarazione autografa (da pubblicarsi come testamento olografo art. 620 c.c.); 3. dichiarazione resa e sottoscritta nell'ambito dell'iscrizione ad associazione legalmente riconosciuta che abbia tra i propri fini quello della cremazione dei cadaveri; 4. dichiarazione resa, di fronte ad un pubblico ufficiale con sottoscrizione appositamente autenticata, dai congiunti che riferiscono la volontà verbale manifestata in vita dal defunto di essere disperso nonché il luogo della dispersione e la persona incaricata alla stessa. I “congiunti” che possono rendere questa dichiarazione sono: 1. coniuge, ove presente, congiuntamente ai parenti di primo grado (figli e genitori del defunto); 2. in assenza del coniuge e dei parenti di primo grado, il parente più prossimo individuato ai sensi degli artt. 74 e seguenti del codice civile (in caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, da tutti gli stessi). Luoghi dove disperdere le ceneri Nell'ambito del territorio regionale è possibile disperdere le ceneri nei seguenti luoghi: • area cimiteriale appositamente individuata; • area privata, aperta e con il consenso del proprietario (è vietata la dispersione nei centri abitati); • in natura, mare, lago, fiumi (nei tratti liberi da natanti e manufatti).


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Tempi:

Entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta.


Spese a carico dell'utente:

2 marche da bollo da € 16, una per la domanda ed una per il provvedimento..


Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

---


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R. n. 285 del 10 settembre 1990 - Approvazione del Regolamento di Polizia Mortuaria Circ. Ministero Sanità n. 24 del 24 giugno 1993 – Regolamento di polizia mortuaria, approvato con D.P.R. n. 285/1990: circ. esplicativa L. n. 130 del 30 marzo 2001 - Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri L. R. Emilia-Romagna n. 19 del 29 luglio 2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria Dir. Giunta Regione Emilia-Romagna n. 10 del 10 gennaio 2005 - Direttiva in merito all’applicazione dell’art. 11 della L.R. 29 luglio 2004 n. 19 – Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria Dir. Giunta Regione Emilia-Romagna n. 1622 del 13 ottobre 2008 - Modificazioni alla delibera n. 10/2005 di approvazione della Direttiva in merito all'applicazione dell'art. 11 della L.R. 19/2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria


Moduli Collegati al Procedimento
Dichiarazioni sostitutive di atti notori
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Con la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà si possono comprovare stati, fatti e qualità personali a diretta conoscenza dell'interessato e anche di altre persone di cui l'interessato abbia conoscenza. Se la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è presentata alle Amministrazioni Pubbliche e ai Servizi Pubblici, la firma non deve essere autenticata, bensì apposta in presenza del dipendente addetto a riceverla oppure presentata o inviata allegando la fotocopia di un documento di identità.


Chi può richiederlo:

Persone maggiorenni non interdette, i cittadini dell'Unione Europea e gli stranieri extracomunitari limitatamente a fatti, stati e qualità personali certificabili in Italia.


A chi è destinato:

La dichiarazione può avere come destinatario finale una Pubblica Amministrazione, il Gestore Concessionario Pubblico Servizio o anche il privato che vi consenta


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Le dichiarazioni sostitutive devono essere sottoscritte dall'interessato in presenza del dipendente della pubblica amministrazione (incaricato di pubblico servizio). Possono essere presentate anche via fax o per via telematica, con copia fotostatica di documento d'identità del sottoscrittore (non autenticata).


Tempi:

Il documento viene rilasciato immediatamente allo sportello


Spese a carico dell'utente:

Per l'autentica della firma nelle dichiarazioni sostitutive di notorietà che prevedono il bollo portare: marca da bollo da €uro 16 (da acquistare preventivamente) ed €uro 0,50 per diritti di segreteria.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Documento di identità personale del dichiarante (carta d'identità, patente, passaporto ecc.)


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R. 445/2000


Dichiarazione di nascita
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Nascita
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Quando nasce un bambino è obbligatorio rendere la dichiarazione di nascita al fine della formazione dell'atto di nascita nei registri dello stato civile con successiva iscrizione del bimbo all’anagrafe della popolazione residente (il neonato, qualora i genitori abbiano residenze diverse, viene inserito nello stato di famiglia della madre).


Chi può richiederlo:

La dichiarazione di nascita può essere resa all'ufficio di Stato Civile del comune di nascita o del comune di residenza, entro 10 giorni dalla nascita del bambino, oppure presso la direzione sanitaria dell'Ospedale in cui è avvenuta la nascita entro 3 giorni dalla nascita. Se i genitori del bambino sono coniugati, la dichiarazione di nascita deve essere presentata: • da uno dei genitori o da un loro procuratore speciale, davanti al Direttore sanitario dell'istituto in cui è avvenuta la nascita, entro tre giorni dalla data del parto; • da uno dei genitori, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza della madre (o del padre, se vi è un preciso accordo), entro dieci giorni dalla data del parto; • da uno dei genitori, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del comune di nascita, entro dieci giorni dalla data del parto. Se i genitori del bambino non sono sposati, la dichiarazione di nascita deve essere presentata: • da entrambi i genitori, davanti al Direttore sanitario dell'istituto in cui è avvenuta la nascita, entro tre giorni dalla data del parto; • da entrambi i genitori, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del comune di residenza della madre (o del padre, se vi è un preciso accordo), entro dieci giorni dalla data del parto; • da entrambi i genitori, davanti all'Ufficiale di Stato Civile del comune di nascita, entro dieci giorni dalla data del parto.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Per la dichiarazione di nascita davanti all'Ufficiale di Stato Civile occorre presentarsi con l'attestazione di nascita rilasciata dall’ostetrica che ha assistito al parto, nonché con i documenti di riconoscimento dei dichiaranti.


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R. 396/2000


Dichiarazione di morte
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Morte
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

La denuncia di morte va inoltrata dai familiari o da un delegato (solitamente un'agenzia di onoranze funebri) entro 24 ore dall'evento, all'ufficio di Stato civile.


Chi può richiederlo:

Dai familiari o da un delegato (solitamente un'agenzia di onoranze funebri)


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

E' prassi consolidata avvalersi della possibilità concessa dalle normative di delegare un'Agenzia di pompe funebri autorizzata, scelta per il servizio di onoranze, per il disbrigo degli ulteriori adempimenti. La documentazione raccolta a cura dell'Agenzia di pompe funebri a cui ci si è rivolti, per decessi avvenuti in abitazione privata e in casa di cura, deve consistere in: 1. certificato di decesso compilato su apposito modulo dal medico curante che attesti l'avvenuto decesso e la causa di morte; 2. certificato di accertamento di morte compilato dal medico necroscopo dopo 15 ore dal decesso e consegnato all'Ufficiale di Stato Civile entro 24 ore dal decesso; 3. scheda ISTAT compilata dal medico curante.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R n° 396/2000, D.P.R n° 285/90


D.A.T. (Disposzioni Anticipate di Trattamento)
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Disposizioni anticipate di trattamento
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

In data 31 gennaio 2018 è entrata in vigore la legge 22 dicembre 2017 n. 219 avente ad oggetto : “Norme in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento”, c.d. legge sul “testamento biologico” o “bio testamento”. Tale norma prevede che ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte può, attraverso le DAT (dichiarazioni anticipate di trattamento), “esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche a singoli trattamenti sanitari”. La nuova legge non riguarda invece, le manifestazioni di volontà concernenti i trattamenti della persona dopo la morte quali, ad esempio, la cremazione e la destinazione delle ceneri o l'affidamento dell'urna cineraria, per le quali esistono già altre disposizioni specifiche.


Chi può richiederlo:

In previsione di una eventuale futura incapacità di poter esprimere le proprie volontà, la persona interessata chiamata "disponente" può esprimere le "Disposizione anticipate di trattamento - Dat" mediante atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio di stato civile del comune di residenza, che provvederà all’annotazione in apposito registro. L’Ufficiale di Stato Civile che riceve la DAT non deve partecipare alla redazione della scrittura, né è tenuto a dare informazioni sul contenuto della medesima: ha il solo compito di riceverla, di registrarla e di conservarla. Il disponente indica altresì una persona di sua fiducia , denominata “ fiduciario”, che dovrà essere persona maggiorenne e capace di intendere e di volere che ne faccia le veci e la rappresenti nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie. Il fiduciario accetterà la nomina mediante sottoscrizione della DAT o con atto successivo allegato alla DAT. Se le D.A.T. non contengono l’indicazione del fiduciario, o questi vi abbia rinunciato o sia deceduto o divenuto incapace, mantengono efficacia in merito alle volontà del disponente.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

le D.A.T vanno consegnate personalmente, e non da un incaricato, all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza Al disponente verrà fornita ricevuta di avvenuta consegna le D.A.T possono essere modificate o revocate dal disponente in qualsiasi momento; Al momento della consegna, oltre alla D.A.T. occorre presentare anche un documento di riconoscimento, in corso di validità del disponente.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

Legge 22/12/2017 n.219


Cremazione di salma
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Morte
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L'autorizzazione alla cremazione,è data nel rispetto della volontà espressa in vita dal defunto. La domanda è indirizzata al Sindaco del comune di decesso: può esser presentata personalmente dal coniuge o parente del defunto, anche tramite un loro incaricato (addetto Impresa di Onoranze Funebri), o inoltrata a mezzo posta. Alla richiesta di cremazione sono allegati tutti i documenti comprovanti: 1. la volontà del defunto di essere cremato; 2. il certificato del medico necroscopo dal quale sia escluso il sospetto di morte dovuta a reato, oppure il nulla osta dell'autorità giudiziaria. 3. copia del documento di identità valido del richiedente Forma della volontà espressa in vita dal defunto • disposizione testamentaria; • iscrizione ad associazione riconosciuta che abbia tra i propri fini la cremazione dei cadaveri; In mancanza della volontà espressa in vita dal defunto in una delle forme di cui sopra, i familiari (il coniuge, o, in mancanza, i parenti prossimi individuati dagli articoli 74, 75, 76, 77 del Codice Civile), possono presentare una dichiarazione in cui attestano che il congiunto in vita aveva manifestato volontà in tal senso.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Spese a carico dell'utente:

La domanda di cremazione ed i relativi provvedimenti di autorizzazione è assoggettata al pagamento di 2 marche da bollo da € 16, una per la domanda ed una per il provvedimento..


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R. n. 285 del 10 settembre 1990 - Approvazione del Regolamento di Polizia Mortuaria Circ. Ministero Sanità n. 24 del 24 giugno 1993 – Regolamento di polizia mortuaria, approvato con D.P.R. n. 285/1990: circ. esplicativa L. n. 130 del 30 marzo 2001 - Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri L. R. Emilia-Romagna n. 19 del 29 luglio 2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria Dir. Giunta Regione Emilia-Romagna n. 10 del 10 gennaio 2005 - Direttiva in merito all’applicazione dell’art. 11 della L.R. 29 luglio 2004 n. 19 – Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria Dir. Giunta Regione Emilia-Romagna n. 1622 del 13 ottobre 2008 - Modificazioni alla delibera n. 10/2005 di approvazione della Direttiva in merito all'applicazione dell'art. 11 della L.R. 19/2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria


Moduli Collegati al Procedimento
Convivenze di fatto
Responsabile del procedimento: De Cicco Mariella - Antonelli Paola
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Residenza
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

La convivenza di fatto è formata da “due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un’unione civile”.


Chi può richiederlo:

Cittadini italiani o stranieri maggiorenni di sesso diverso o dello stesso sesso.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Gli interessati possono presentare un'apposita dichiarazione sottoscritta da entrambi, unitamente alla copia dei rispettivi documenti di identità e secondo il facsimile disponibile su questa pagina. I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche nei seguenti modi: 1. direttamente all'ufficio anagrafe del Comune di Cesenatico in Via A. Saffi n. 1 negli orari di apertura al pubblico dello sportello 2. per raccomandata, indirizzata a: Ufficio Anagrafe - Comune di Cesenatico – Via A.Saffi n.1 - 47042 Cesenatico (FC) 3. per fax al numero 0547/79289 4. per posta elettronica semplice al seguente indirizzo demografici@comune.cesenatico.fc.it 5. per posta elettronica certificata al seguente indirizzo cesenatico@cert.provincia.fc.it


Tempi:

A seguito della dichiarazione resa di costituzione di convivenza di fatto, l'Ufficio Anagrafe procederà entro i due giorni successivi a registrare la decorrenza della convivenza di fatto, con decorrenza dalla data di presentazione della dichiarazione stessa. Dal momento della registrazione (entro i 2 giorni lavorativi successivi), si potra’ ottenere il rilascio di un certificato attestante la costituzione della convivenza di fatto. L’Ufficio Anagrafe provvederà in ogni caso ad accertare la sussistenza de requisiti previsti per l’istituzione della convivenza di fatto (assenza impedimenti e stabile convivenza di cui all’art. 36 della Legge n. 76/2016). Qualora trascorsi 45 giorni dalla presentazione della dichiarazione resa o inviata, lo stesso ufficio Anagrafe non effettuerà la comunicazione dei requisiti mancanti, ai sensi dell’art. 10-bis della Legge 241/1990, la registrazione della convivenza di fatto si intenderà confermata.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

Legge 20/05/2016 n.76


Note:

CONTRATTO DI CONVIVENZA: I conviventi di fatto possono disciplinare i rapporti patrimoniali relativi alla loro vita in comune con la sottoscrizione di un contratto di convivenza. Il contratto, le sue modifiche e la sua risoluzione sono redatti in forma scritta, a pena di nullità con atto pubblico o scrittura privata con sottoscrizione autenticata da un notaio o da un avvocato che ne attestano la conformità alle norme imperative e all'ordine pubblico. Ai fini dell'opponibilità ai terzi, il notaio o l'avvocato, entro i successivi dieci giorni dalla stipula, provvede alla trasmissione della copia del contratto al Comune di residenza dei conviventi. CESSAZIONE DELLA CONVIVENZA DI FATTO: La convivenza di fatto può estinguersi per: a) matrimonio / unione civile tra i conviventi o con altre persone; b) decesso di un convivente; c) cessazione della coabitazione (dichiarata dalle parti o accertata d'ufficio); d) cessazione del legame affettivo a seguito di dichiarazione di uno o di entrambi i conviventi,


Moduli Collegati al Procedimento
Cittadinanza
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Cittadinanza
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

I cittadini stranieri possono acquistare la cittadinanza italiana se in possesso di determinati requisiti. La materia è attualmente regolata dalla legge n. 91 del 5 febbraio 1992 e successivi regolamenti. Questi i principali casi in cui lo straniero può richiedere la cittadinanza italiana: 1. art. 5 Legge 5/2/1992, n. 91 a) matrimonio con cittadino italiano più due anni di residenza legale in Italia; b) matrimonio con cittadino italiano e sia trascorso un periodo di almeno tre anni dall'evento se residente all'estero. I termini di cui alla lettere a) e b) sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati e non è intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione agli effetti civili del matrimonio 2. art. 4, comma 1, Legge 5/2/1992, n. 91 se il padre o la madre o un ascendente in linea retta di secondo grado sono stati cittadini italiani per nascita, si diviene cittadini: a) se si presta effettivo servizio militare per l'Italia e si dichiara preventivamente di volere acquisire la cittadinanza italiana; b) se si assume pubblico impiego per lo stato italiano, anche all'estero, e si dichiara preventivamente di volere acquisire la cittadinanza italiana; c) se al compimento del 18° anno d'età si risieda legalmente da almeno due anni in Italia e si dichiari entro il compimento del 19° anno di volere acquisire la cittadinanza italiana. 3. art. 4, comma 2, Legge 5/2/1992, n. 91 se lo straniero, nato in Italia e che avuto la residenza fino alla maggiore età, abbia dichiarato di volerla acquisire entro il 19° anno d'età. 4. art. 9 Legge 5/2/1992, n. 91 a) se il padre o la madre o un ascendente in linea retta di secondo grado sono stati cittadini italiani per nascita, o il richiedente sia nato in Italia, e si risieda legalmente in Italia da almeno tre anni; b) maggiorenne adottato da cittadino italiano che risieda legalmente in Italia da almeno cinque anni successivi all'adozione; c) servizio prestato alle dipendenze dell'Italia, anche all'estero; d) cittadino comunitario che risieda legalmente da almeno quattro anni in Italia; f) cittadino extracomunitario che risieda legalmente in Italia da almeno dieci anni. Per tutte le informazioni e gli approfondimenti consulta il sito della Prefettura o quello del Ministero dell'Interno A seconda della casistica la competenza è della Prefettura o del Comune. La richiesta di cui ai punti 1), 2) e 4) va indirizzata al Ministero dell'Interno tramite la Prefettura di Forlì-Cesena. La richiesta di cui al punto 3) va indirizzata al Comune.


A chi è destinato:

Al cittadino a cui viene concessa la cittadinanza viene notificato il relativo Decreto, regolarmente firmato. L'interessato, entro 180 giorni dalla notifica, deve prestare giuramento presso il Comune di residenza davanti ad un Ufficiale dello Stato Civile. La cittadinanza decorre dal giorno successivo al giuramento. Per effettuare il giuramento occorre fissare un appuntamento telefonico con l'Ufficio Stato Civile.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

Legge 5.2.1992 n. 91 e successive modificazioni


Note:

L'Ufficio stranieri presso l'U.R.P. è a disposizione per la consulenza in caso di richiesta di Cittadinanza da inoltrare alla Prefettura.


Certificato esito di Leva Militare
Responsabile del procedimento: Pasini Susi
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Elettorale - Leva
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
Cos'è:

Il certificato definisce il risultato della visita psico-fisico-attitudinale sostenuta per la leva militare fino alla classe 1985; per i nati dal 1° gennaio 1986 il servizio di leva è stato sospeso. L'interessato, iscritto nelle liste di leva del Comune, deve richiederlo personalmente.


Chi può richiederlo:

Gli iscritti nelle lista di leva del Comune di Cesenatico.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

presentare la domanda/istanza all'ufficio protocollo negli orari di apertura al pubblico


Tempi:

predisposizione attestato e invio al distretto per il visto e la restituzione del certificato stesso entro 30 giorni dalla richiesta


Spese a carico dell'utente:

Marca da bollo se dovuta.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Fotocopia di documento di identità valido e marca da bollo se dovuta.


Note:

nell'esito della visita di leva non vengono trascritte le cause inabilitanti (l.890/77). Se il certificato deve essere completo dell'articolo di riforma, l'interessato dovrà rivolgersi all'ex distretto militare di competenza per la relativa annotazione.


Certificato anagrafico originario
Responsabile del procedimento: Graziella Pagan
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

E' un certificato, rilasciato con ricerca d'archivio, che attesta la composizione originaria della famiglia dalla sua formazione ad oggi


Chi può richiederlo:

chiunque ne ha interesse


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

istanza ai servizi demografici


Tempi:

30 giorni


Spese a carico dell'utente:

in carta semplice € 2,55 a persona; in bollo 1 marca da € 16,00 (da acquistare preventivamente) e € 5,10 a persona


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

DPR 223 del 30/05/1989 art. 35 comma 4


Certificati anagrafici , autocertificazioni ed estratti di Stato Civile
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Trattasi di certificati concernenti la residenza, lo stato di famiglia ed ogni altra posizione desumibile da atti anagrafici (cittadinanza, stato libero, esistenza in vita, risultanza anagrafica di nascita) che l'Ufficiale d'anagrafe può rilasciare a chiunque ne faccia richiesta. Ai sensi dell'art. 15 della legge 12.11.2011 n. 183 nei rapporti con le pubbliche amministrazioni e gli esercenti di pubblici servizi i certificati sono sostituiti da autocertificazione. Tale opportunità è estesa anche ai privati che lo consentono. Gli estratti di Stato Civile riguardano : estratti di nascita di persone nate a Cesenatico, nate all'estero il cui atto di nascita è stato trascritto a Cesenatico, ovvero di persone nate in altri Comuni la cui nascita è stata dichiarata all'Ufficiale di stato civile di Cesenatico come comune di residenza dei genitori; estratti di morte di persone decedute a Cesenatico o decedute all'estero il cui atto è stato trascritto a Cesenatico , estratti di matrimonio di persone coniugate a Cesenatico o coniugate all'estero il cui atto è stato trascritto a Cesenatico.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Come si richiede :

Di persona allo sportello, tramite posta, mail o p.e.c. (allegando copia documento di riconoscimento) - la domanda va fatta per iscritto se il certificato riguarda persona diversa dal richiedente.


Tempi:

Il rilascio dei certificati è immediato in caso di richiesta fatta direttamente allo sportello, in caso di richiesta fatta per posta il tempo di evasione è fissato al massimo in trenta giorni.


Spese a carico dell'utente:

€ 0,25 per certificati anagrafici rilasciabili per usi esenti dall'imposta di bollo € 0,50 per certificati anagrafici in bollo più marca da bollo da € 16 (premunirsi della marca da bollo in quanto l'ufficio ne è sprovvisto). Tutti gli estratti sono esenti da bollo e diritti a prescindere dall'uso per i quali servano.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Celebrazione Matrimonio Civile
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Matrimoni e Unioni Civili
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Il matrimonio civile è l’unione tra due persone di sesso diverso che produce effetti validi per l’ordinamento statale. Il matrimonio puo' essere celebrato non prima di 4 gg. e non oltre 180 giorni dal compimento delle pubblicazioni di matrimonio.


Chi può richiederlo:

I futuri sposi maggiorenni; se gli sposi o uno di essi è minorenne occorre apposito decreto di autorizzazione del Tribunale dei Minorenni. Il matrimonio civile può essere celebrato nel Comune di Cesenatico nei giorni lavorativi in orario d'ufficio (sono pertanto esclusi tutti i giorni festivi) ad eccezione del sabato pomeriggio nel secondo sabato di ogni mese.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Rivolgersi all'ufficio di Stato Civile Comunale sito in Via A. Saffi n.1 a Cesenatico.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Al momento della celebrazione civile sarà richiesta la presenza di due testimoni (anche parenti) ai sensi dell'art.107 del c.c. Rapporti patrimoniali tra coniugi: In difetto di diversa manifestazione di volontà, il regime che per legge regola i rapporti patrimoniali tra i coniugi è quello della comunione dei beni, così come previsto dagli articoli 177 e seguenti del Codice Civile. Le coppie che intendono scegliere il regime patrimoniale della separazione dei beni per la loro famiglia, ai sensi dell'art.162 2° comma del C.C.,debbono manifestare tale intenzione all'Ufficiale dello Stato Civile prima del matrimonio. I coniugi, se stranieri o residenti all'estero, possono inoltre scegliere di applicare la legge straniera dello stato di appartenenza o residenza ai loro rapporti patrimoniali ai sensi dell'art.30 L.285/1995.


Riferimenti legislativi (Normativa):

Art. 106, 107, 108, 109 del CC - DPR 396/2000, Legge n.285 /1995


Note:

Il matrimonio civile può essere celebrato nella sala del Consiglio nella sede municipale in Via Moretti 5, presso il Museo della Marineria in Via Armellini 18 (a pagamento previo contatto con gli uffici amministrativi del Museo della Marineria).


Autentica di firma
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L'autenticazione di firma è l’attestazione, da parte di un pubblico ufficiale, che la sottoscrizione è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell’identità della persona che sottoscrive.


Chi può richiederlo:

Tutti i cittadini maggiorenni.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Tempi:

Immediati.


Spese a carico dell'utente:

€ 0,25 se esente dall'imposta di bollo, € 0,50 se soggetta al bollo (marca da bollo da € 16 da acquistare preventivamente).


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Documento con firma da autenticare, carta d'identità, patente, passaporto ecc....


Autentica di copie
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio - Pagan Graziella - Salvatore Silvia
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Certificati e autentiche
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L'autenticazione di una copia è l’attestazione di conformità della stessa al documento originale. La copia può essere autenticata: - dal pubblico ufficiale dal quale è stato emesso l'originale; - dal pubblico ufficiale dell'ufficio presso cui è depositato l'originale; - dal pubblico ufficiale al quale deve essere prodotto il documento; - dal notaio, dal cancelliere, dal segretario comunale o dall'Ufficiale d'Anagrafe.


Chi può richiederlo:

Tutti i cittadini interessati.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Tempi:

Immediati.


Spese a carico dell'utente:

€ 0,25 se esente dall'imposta di bollo, € 0,50 se soggetta al bollo (marca da bollo da € 16 da acquistare preventivamente)


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Originale e copia da autenticare, carta d'identità o patente o passaporto ecc....


Attribuzione del codice fiscale ai neonati
Responsabile del procedimento: Battistini Maurizio
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Nascita
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L'ufficio anagrafe trasmette all'agenzia delle entrate i dati del neonato per l'attribuzione del codice fiscale.


Chi può richiederlo:

è l'ufficio che chiede il codice fiscale per il neonato


A chi è destinato:

ai nuovi nati


Modalità di Attivazione: D'Ufficio
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

una volta iscritto il neonato all'anagrafe viene attivata d'ufficio la procedura di attribuzione del codice fiscale


Documentazione rilasciata: ricevuta dell'agenzia delle entrate
Spese a carico dell'utente:

nessuno


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Attestazione di regolare soggiorno per cittadini comunitari
Responsabile del procedimento: De Cicco Mariella - Antonelli Paola
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Residenza
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Attestazione (temporanea o permanente) che attesta la regolarità del soggiorno per i cittadini comunitari che intendono soggiornare in Italia per più di tre mesi.


Chi può richiederlo:

Cittadini comunitari


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

L'istanza va sottoscritta all'Ufficio Anagrafe in Via Saffi n. 1.


Tempi:

L'attestazione viene rilasciata entro trenta giorni


Spese a carico dell'utente:

Due marche da bollo da € 16.00, € 0,50 per diritti di segreteria


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Essere iscritti all'Anagrafe della popolazione residente del comune od all'Anagrafe della popolazione temporanea (riguarda i lavoratori stagionali).


Riferimenti legislativi (Normativa):

D. Lgs. n. 30 del 06/02/2007


Note:

I cittadini comunitari che intendono soggiornare in Italia per più di tre mesi, a decorrere dall' 11 aprile 2007, devono richiedere l'iscrizione all'anagrafe del comune in cui abitano. I requisiti necessari per l'iscrizione in anagrafe sono quelli dettati dall'art. 9 del D. L.gs. n. 30/2007 (essere lavoratori oppure avere risorse economiche sufficienti a non diventare un onere per lo Stato italiano ed un'assicurazione sanitaria, oppure essere familiare a carico di un cittadino dell'unione). Perfezionata l'iscrizione anagrafica, a richiesta dell'interessato, l'Ufficio Anagrafe rilascia l'Attestato di regolare soggiorno, che potrà essere "permanente", ovvero non subordinato ai requisiti necessari al fine dell'iscrizione in anagrafe, qualora il cittadino comunitario abbia soggiornato legalmente ed in via continuativa per cinque anni nel territorio dello Stato. I cittadini comunitari lavoratori stagionali possono richiedere l'iscrizione all'anagrafe della popolazione temporanea, che da' loro diritto al rilascio della Attestazione di iscrizione all'Anagrafe Temporanea (che ha validità di un anno).


Anagrafe Canina
Responsabile del procedimento: Pagan Graziella
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Anagrafe canina
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

L’Anagrafe canina è stata istituita per assicurare il controllo e la tutela della popolazione canina, al fine di prevenire il randagismo e favorire la corretta convivenza uomo-animale. Tutti i proprietari di cani, gli allevatori ed i detentori di cani a scopo di commercio, sono tenuti per legge ad iscrivere i propri animali all’anagrafe canina del Comune di propria residenza o presso i veterinari accreditati.


Chi può richiederlo:

Il proprietario del cane, residente nel Comune di Cesenatico o residente all'estero ma domiciliato a Cesenatico. Sono esentati dall’obbligo dell’iscrizione all’anagrafe canina solamente i cani di proprietà delle Forze armate e dei corpi di Pubblica Sicurezza.


Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

Il proprietario per iscrivere il proprio cane può recarsi da un veterinario accreditato che provvederà alla registrazione del cane nell’anagrafe regionale degli animali d’affezione e contestualmente all'applicazione del microchip che permetterà l'identificazione dell'animale stesso. In alternativa si può richiedere il microchip all'ufficio anagrafe canina del Comune; in questo caso ci si dovrà successivamente rivolgere ad un veterinario accreditato per l'inserimento del microchip nell'animale. ll codice di riconoscimento contenuto nel microchip contraddistingue in modo specifico ed univoco ciascun cane, ed ha lo scopo di permettere l’identificazione del proprietario. Sono esentati dall'identificazione mediante microchip i cani per i quali il veterinario certifica l'impossibilità dell'applicazione per cause fisiche. In caso di iscrizione all'anagrafe canina del Comune di Cesenatico di cane già registrato all’anagrafe degli animali d’affezione di un altro Comune della regione Emilia Romagna, il proprietario non deve esibire alcuna documentazione. In caso di iscrizione all'anagrafe canina del Comune di Cesenatico di animale proveniente da altra regione il proprietario deve esibire la documentazione: - modulo di cessione della proprietà del cane sottoscritto da vecchio e nuovo proprietario e fotocopia documento di identità del cedente; - certificazione del servizio veterinario della AUSL,che attesta l'iscrizione all'anagrafe degli animale da affezione e l'avvenuto inserimento del microchip nell'animale ; - se il cane proviene da un canile o da altra struttura di ricovero fuori regione, occorre esibire il documento di affido del cane rilasciato dal canile o dalla stessa struttura.


Tempi:

L’iscrizione del cane va fatta entro 60 giorni dalla nascita dell’animale o 30 giorni da quando se ne viene in possesso a qualsiasi titolo. Chi detiene un cane deve segnalare al comune : • entro 3 giorni : lo smarrimento o la sottrazione dell’animale ; • entro 15 giorni : la cessione o la morte dell’animale ; • entro 15 giorni : In caso di cambio di residenza l’iscrizione del cane al nuovo comune di residenza


Spese a carico dell'utente:

Costo acquisto per ogni microchip ritirato all'ufficio anagrafe canina del Comune è di € 2,85.


Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

Il pagamento avviene direttamente allo sportello dell’ufficio.


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì 8:30 - 12:00 Venerdì 8:30 - 12:00  


Riferimenti legislativi (Normativa):

Legge n. 27 del 7 aprile 2000


Affidamento personale delle ceneri
Responsabile del procedimento: Zavatta Giancarla
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Morte
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Modalità di Attivazione: A Domanda
Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

La domanda è indirizzata al Sindaco del comune competente per luogo di conservazione delle ceneri ed alla stessa sono allegati tutti i documenti ed atti comprovanti la volontà del defunto. La volontà del defunto di affidare le proprie ceneri, a specifica persona, deve chiaramente ed inequivocabilmente emergere da: 1. disposizione testamentaria; 2. dichiarazione autografa (da pubblicarsi come testamento olografo art. 620 c.c.); 3. dichiarazione resa e sottoscritta nell'ambito dell'iscrizione ad associazione legalmente riconosciuta per la cremazione; 4. dichiarazione resa, di fronte ad un pubblico ufficiale con sottoscrizione appositamente autenticata, dai congiunti che riferiscono la volontà verbale manifestata in vita dal defunto di affidare le proprie ceneri. I “congiunti” che possono rendere questa dichiarazione sono: 1. coniuge, ove presente, congiuntamente ai parenti di primo grado (figli e genitori del defunto); 2. in assenza del coniuge e dei parenti di primo grado, il parente più prossimo individuato ai sensi degli artt. 74 e seguenti del codice civile (in caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, da tutti gli stessi).


Tempi:

Entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta.


Spese a carico dell'utente:

La domanda è assoggettata al pagamento di 2 marche da bollo da € 16, una per la domanda ed una per il provvedimento.


Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

----


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Riferimenti legislativi (Normativa):

D.P.R. n. 285 del 10 settembre 1990 - Approvazione del Regolamento di Polizia Mortuaria Circ. Ministero Sanità n. 24 del 24 giugno 1993 – Regolamento di polizia mortuaria, approvato con D.P.R. n. 285/1990: circ. esplicativa L. n. 130 del 30 marzo 2001 - Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri L. R. Emilia-Romagna n. 19 del 29 luglio 2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria Dir. Giunta Regione Emilia-Romagna n. 10 del 10 gennaio 2005 - Direttiva in merito all’applicazione dell’art. 11 della L.R. 29 luglio 2004 n. 19 – Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria Dir. Giunta Regione Emilia-Romagna n. 1622 del 13 ottobre 2008 - Modificazioni alla delibera n. 10/2005 di approvazione della Direttiva in merito all'applicazione dell'art. 11 della L.R. 19/2004 - Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria


Moduli Collegati al Procedimento
A CAUSA DELL'EMERGENZA COVID 19 LE DICHIARAZIONI DI CAMBIO DI RESIDENZA IN PRESENZA VERRANNO EFFETTUATE ESCLUSIVAMENTE PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO (0547 79270)
Responsabile del procedimento: De Cicco Mariella - Antonelli Paola
  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
  • Titolare del potere sostitutivo: Dott. Ugo Castelli
  • Telefono: 054779111
  • Email: cesenatico@cert.provincia.fc.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: apposita modulistica
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Residenza
  • Responsabile dell'ufficio: Zavatta Giancarla
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Anagrafe
  • Responsabile dell'ufficio: Giancarla Zavatta
Cos'è:

Iscrizione anagrafica con provenienza da altro Comune Iscrizione anagrafica dall' estero Cambio di abitazione all'interno del Comune Emigrazione all' estero


Chi può richiederlo:

Cittadini italiani o stranieri. Il procedimento può essere avviato anche d'ufficio.


Modalità recupero informazioni propri procedimenti in corso: contattando l'ufficio
Come si richiede :

I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche nei seguenti modi:



1) direttamente all'ufficio anagrafe del Comune di Cesenatico in Via A. Saffi n. 1 negli orari di apertura al pubblico PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO AL NR. 0547 79270;



2) per raccomandata, indirizzata a: Ufficio Anagrafe - Comune di Cesenatico – Via A.Saffi n.1 - 47042 Cesenatico (FC)



3) per fax al numero 0547/79289



4) per posta elettronica semplice al seguente indirizzo demografici@comune.cesenatico.fc.it



5) per posta elettronica certificata al seguente indirizzo cesenatico@cert.provincia.fc.it L'invio di cui ai punti 4 o 5 è consentito ad una delle seguenti condizioni: A) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale; B) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione; C) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante; D) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.



A seguito della dichiarazione resa l'Ufficiale d'Anagrafe procederà immediatamente, e comunque entro i due giorni lavorativi successivi, a registrare le conseguenti variazioni, con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni stesse. L'Ufficiale d'Anagrafe, entro 45 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione, dispone accertamenti per verificare la dimora abituale e la regolarità della documentazione presentata (per i cittadini dell'Unione Europea) e deve comunicare al cittadino interessato, sempre entro 45 giorni, l'eventuale esito negativo. Se, decorso tale termine, il cittadino non riceve alcuna comunicazione da parte del Comune, la pratica si considera definitivamente accettata, (silenzio – assenso).


Tempi:

A seguito della dichiarazione resa l'Ufficiale d'Anagrafe procederà immediatamente, e comunque entro i due giorni lavorativi successivi, a registrare le conseguenti variazioni, con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni stesse. L'Ufficiale d'Anagrafe, entro 45 giorni dalla data di presentazione della dichiarazione, dispone accertamenti per verificare la dimora abituale e la regolarità della documentazione presentata (per i cittadini dell'Unione Europea) e deve comunicare al cittadino interessato, sempre entro 45 giorni, l'eventuale esito negativo. Se, decorso tale termine, il cittadino non riceve alcuna comunicazione da parte del Comune, la pratica si considera definitivamente accettata, (silenzio – assenso).


Spese a carico dell'utente:

nessuno


Dove rivolgersi:

In VIale Aurelio Saffi nr.1 Lunedì 8:30 - 12:00 Martedì 8:30 - 12:00 Mercoledì 8:30 - 12:00 Giovedì C H I U S O Venerdì 8:30 - 12:00 Sabato 9:30 - 11:30


Documenti da presentare:

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo. Dovrà essere inoltre allegata documentazione inerente il titolo di possesso dell’abitazione (rogito notarile o contratto di affitto/comodato) regolarmente sottoscritta da tutte le parti interessate; nell’eventualità che il richiedente la residenza non sia proprietario o affittuario/comodatario, dovrà obbligatoriamente produrre il modulo di consenso alla residenza e di regolare occupazione dell’abitazione sottoscritto dal/i proprietario/i accompagnato da copia di documento valido. Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti. Il cittadino di Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell' allegato A).Il cittadino di Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell' allegato B). "L’art. 55 del D.Lgs. 28/12/2013 n. 154 stabilisce che le decisioni di maggiore interesse per i figli relative all’istruzione, alla educazione, alla salute e alla scelta della residenza abituale del minore devono essere assunte di comune accordo, tenendo conto delle capacità, della inclinazione naturale e delle aspirazioni dei figli e dispone altresì che in caso di disaccordo la decisione è rimessa al giudice. In caso di cambio di residenza di un solo genitore con figli minori o di minori che cambiano residenza non contestualmente ai genitori, alla dichiarazione di residenza deve essere allegato il modulo relativo all’assenso del genitore che non si trasferisce ."


Riferimenti legislativi (Normativa):

L. 24/12/1954 n. 1228; D.P.R. 30/05/1989 n. 223; D. Lgs. 25/07/1998 n. 286; D.P.R. 31/08/199 n. 394 e relative modifiche; D. Lgs. 06/02/2007 n. 30. art. 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35. LOTTA ALL'OCCUPAZIONE ABUSIVA DI IMMOBILI: Il D.L. 28/03/2014 n. 47 "Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015", entrato in vigore il 29/03/2014 all'art 5 prevede che: "Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge."


Note:

I cittadini dovranno rendere le dichiarazioni anagrafiche attraverso la compilazione dei seguenti moduli (conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell'interno), compilati in tutte le parti indicate come obbligatorie: Dal momento della registrazione della pratica il cittadino può ottenere i certificati di residenza e stato di famiglia, mentre soltanto dopo la cancellazione dal comune di precedente iscrizione (in caso di immigrazione da altro comune) si potranno ottenere tutti gli altri certificati anagrafici. CONSEGUENZE IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI : In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace; inoltre l'Ufficiale d'Anagrafe effettuerà apposita segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti. Inoltre, nel caso di non rispondenza tra la dichiarazione e lo stato di fatto, verrà effettuato il ripristino delle registrazioni anagrafiche antecedenti.