Imposta di soggiorno - Comune di Cesenatico (FC)

Tributi | Imposta di soggiorno - Comune di Cesenatico (FC)

Imposta di soggiorno
Cos'è l' imposta di soggiorno

L'Imposta di Soggiorno è il tributo locale dovuto dai soggetti non residenti che pernottano in una struttura ricettiva del Comune di Cesenatico, per un massimo di 7 pernottamenti consecutivi, ed i cui proventi sono destinati a finanziare interventi in ambito turistico. 

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 53 del 27/07/2017 e ss.mm.ii. il Comune di Cesenatico ha istituito l’imposta di soggiorno e approvato il relativo Regolamento Comunale (che per il 2020 potrebbe essere ancora modificato)

Per l'anno 2020, con Delibera di Giunta Comunale n. 328 del 18/12/2019, sono state confermate le tariffe già deliberate per gli anni precedenti (tabella A).

Il periodo di applicazione dell’Imposta di Soggiorno, anche per l'anno 2020, sarà quello compreso tra il 1° Maggio e il 30 Settembre.

L’ufficio Tributi ha realizzato una “Guida all’imposta di soggiorno”, contenente informazioni in ordine all’applicazione del tributo, le tariffe in vigore e le principali domande e risposte in materia (FAQ); il documento può essere salvato e stampato per una consultazione più comoda (per il 2020 tuttavia potrebbe ancora essere in parte modificato).

Chi non deve pagare
  1. minori fino al compimento del quattordicesimo anno di età;
  2. soggetti che assistono i degenti ricoverati presso strutture sanitarie site nel territorio comunale, in ragione di un accompagnatore per paziente;
  3. personale appartenente alla Polizia di Stato e locale, alle altre forze armate, nonché al corpo nazionale dei Vigili del fuoco che soggiornano per esigenze di servizio;
  4. autisti di pullman e accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni venticinque partecipanti;
  5. personale dipendente del gestore della struttura ricettiva che ivi svolge attività lavorativa, regolarmente inquadrato ai fini previdenziali e fiscali;
  6. soggetti con invalidità non inferiore all’80%;
  7. eventuali accompagnatori dei soggetti con invalidità non inferiore all’80% ai quali viene anche corrisposto l’assegno di accompagnamento dell’INPS o dall’INAIL, in ragione di un accompagnatore per soggetto;
  8. viaggi di gruppi di pensionati organizzati e finanziati da enti pubblici locali (cosiddetto turismo sociale) di età non inferiore a 65 anni, che soggiornano in strutture alberghiere di 1, 2 e 3 stelle. L’esenzione non si applica nei mesi di Luglio ed Agosto;
  9. pernottamenti con spese a carico del Comune di Cesenatico (vanno fatti rientrare in questa casistica gli ospiti gratuiti delle strutture ricettive in relazione all’iniziativa di carattere solidaristico promossa dal Comune “Angeli d’aMare”);
  10. cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale, arrivati a seguito di flussi non programmati e rientranti in piani straordinari nazionali di accoglienza.

Nei casi di cui ai punti 2, 3, 4, 5 i gestori possono farsi compilare dall’ospite un’autocertificazione (ai sensi del D.P.R. n. 445/2000), in forma libera o mediante modello predisposto dal Comune di Cesenatico.

Nei casi di cui ai punti 6 e 7, i gestori devono farsi rilasciare copia di idonea certificazione attestante il grado di invalidità richiesto; nel caso di cui al punto 7 è necessario un documento comprovante che la persona accompagnata, con invalidità non inferiore all’80%, percepisca l’assegno d’accompagnamento.

Nel caso di cui al punto 8 i gestori devono farsi rilasciare idonea documentazione attestante l’organizzazione del soggiorno da parte degli enti pubblici locali (es.: copia deliberazione/determinazione dell'ente locale che approva e/o disciplina l'iniziativa).

Come si paga

I soggetti che pernottano nelle strutture ricettive del Comune di Cesenatico corrispondono l’imposta al gestore della struttura stessa che provvede al relativo incasso rilasciandone quietanza.

Come riversare al Comune l'imposta di soggiorno

I gestori delle strutture ricettive devono riversare al Comune di Cesenatico le somme incassate dai soggetti passivi d'imposta con cadenza bimestrale, nel rispetto delle seguenti scadenze:

  • entro il 16 del mese di luglio (per l’imposta riscossa nei mesi di maggio e giugno);
  • entro il 16 del mese di settembre (per l’imposta riscossa nei mesi di luglio e agosto);
  • entro il 16 del mese di novembre (per l’imposta riscossa nel mese di settembre).
     

E' possibile procedere al riversamento:
 

  • mediante bonifico sul conto corrente dedicato (IBAN: IT 92 N 06230 24002 0000 3059 6244);
  • mediante F24, generabile dal gestionale StayTour. Il codice tributo da utilizzare per l'Imposta di Soggiorno è 3936.

Entro gli stessi termini previsti per il versamento i gestori delle strutture ricettive presentano al Comune di Cesenatico una dichiarazione, tramite il gestionale StayTour, utilizzando le credenziali rilasciate dal Comune, con il dettaglio mensile del numero degli ospiti, dei pernottamenti imponibili, dei soggetti esenti, dell'imposta incassata e degli estremi dei versamenti della medesima.

 

Procedimenti e modulistica
 
Sede:
 
Via M.Moretti, 4 - 1^piano
 
Contatti:
 
054779242  - 054779201 - 054779246 
 
mail:
 
 
Orari:
 
Attualmente l'apertura al pubblico è solo previo appuntamento telefonico
 
Informazioni utili:
 
 
 
Stay Tour 

 
 
Assistenza gestionale:
 
telefono: 0438 499139
 
8:30-12:30 / 14:00-18:00 dal lunedì al venerdì
 
cellulare: 3382298668 (per urgenze)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il 
Aggiornato il