Acqua e suolo - Comune di Cesenatico (FC)

Governo del Territorio e Lavori Pubblici | Ambiente | Acqua e suolo - Comune di Cesenatico (FC)

Acqua e suolo

Acque di balneazione

Controllo delle acque di balneazione

La gestione della Balneazione ai fini della tutela della salute dei bagnanti è affidata all’Assessorato regionale Politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna, che la esercita avvalendosi dei comuni interessati, dei Dipartimenti di Sanità Pubblica locali che operano a supporto dell’Autorità sanitaria (Sindaco), di Arpae (monitoraggio delle acque, analisi dei campioni e gestione informazione web). La Regione poi riferisce al Ministero della Salute.

Arpae Emilia-Romagna gestisce le attività di monitoraggio volte alla definizione della qualità delle acque di balneazione a tutela del bagnante. 

In particolare durante la stagione balneare:

  • effettua il monitoraggio previsto dalla normativa vigente;
  • esegue le determinazioni analitiche previste dalla normativa vigente, grazie al Laboratorio della Struttura Oceanografica "Daphne" di Arpae a Cesenatico;
  • trasmette gli esiti analitici  alle Ausl cui spetta, in caso di non conformità, avanzare al Sindaco eventuali  proposte di ordinanza di divieto/revoca della balneazione;
  • garantisce, mediante il sito web, la diffusione dei risultati analitici attraverso l’aggiornamento tempestivo della mappa dinamica in homepage e la pubblicazione dei bollettini stagionali regionali;
  • assicura, mediante il sito web, l’informazione al pubblico sui rischi per la salute del bagnante legati sia all’esito del monitoraggio che a situazioni locali affrontate con l’adozione di misure di gestione da parte delle Autorità competenti, integrando le informazioni che, ai sensi della vigente normativa, vengono diffuse dalle Amministrazioni Comunali, cui spetta in particolare la gestione della segnaletica da apporre nelle immediate vicinanze di ciascuna acqua di balneazione;
  • si interfaccia con il Portale Acque del Ministero della Salute per garantire una informazione al pubblico tempestiva e coordinata a livello nazionale e assicurare il flusso di dati al Ministero e alla Commissione UE;
  • garantisce mediante un servizio di Pronta Disponibilità, la gestione delle segnalazioni da parte dei cittadini relative a inconvenienti in materia di acque di balneazione in collaborazione con i Dipartimenti di Sanità Pubblica delle AUSL.

Stagione balneare

Ogni anno, prima della stagione balneare, il Comune di Cesenatico, in seguito all' ordinanza emessa dalla regione sulla individuazione delle zone di mare riservate alla balneazione, predispone la propria ordinanza integrativa nell'ambito delle proprie competenze in materia di gestione del demanio turistico.

L' ordinanza regionale e comunale hanno validità solo per la stagione balneare di riferimento:

  • Ordinanza Regionale 2019
  • Ordinanza Comunale 2019
  • Ordinanze Comunali stagioni passate

Acque reflue 

Scarichi di reflui domestici che recapitano in corpi idrici superficiali

Gli scarichi idrici di insediamenti civili che non recapitano in pubblica fognatura devono essere ricondotti a sistemi di depurazione quali, de grassatori, fosse Imhoff, depuratori biologici, fitodepurazione.

Gli scarichi di reflui domestici che recapitano in corpi idrici superficiali sono soggetti al rilascio di specifica autorizzazione di competenza comunale.

Il proprietario dell’immobile "gestore" dello scarico deve presentare la richiesta con le seguenti modalità.

Segnalazione per scarichi abusivi

L’ufficio verifica la presenza di violazioni di norme ambientali, attraverso un procedimento che può prevedere il coinvolgimento di altri soggetti (ARPAE, AUSL, Polizia Municipale ecc), e può portare dopo una serie di verifiche dirette (sopralluoghi e rilevazioni) o indirette (amministrative) all’emissione di ordinanza sindacali, alla successiva e provvedimenti sanzionatori. Viene fornita opportuna risposta agli interessati.

La segnalazione deve essere effetuata presso l'URP del Comune utilizzando il seguente modello

Casa dell'acqua

Sorgente urbana progetto "Casa dell'acqua"

La Casa dell'acqua è una fonte erogatrice di acqua naturale e frizzante. L'acqua naturale è distribuita gratuitamente, mentre l'acqua frizzante ha il costo di 5 centesimi al litro. Per poterla prelevare si potranno utilizzare direttamente monete da 5 centesimi fino a 2 euro (non da resto), oppure acquistare l'apposita tessera contattando il numero verde 800323800. Sempre chiamando il numero verde è possibile richiedere il kit con sei bottiglie di vetro da un litro, comprensivo di portabottiglie. 

Il progetto Casa dell'acqua ha lo scopo di eliminare sempre di più l'utilizzo delle bottiglie al fine di evitare lo spreco di acqua, fonte esauribile di risorse idriche.

Dove si trovano le Case dell'acqua:

  • parcheggio Largo San Giacomo - Cesenatico;
  • parcheggio Villa Romagnoli in Via Canale Bonificazione - Sala di Cesenatico;
  • parcheggio Via Etna - quartiere "Madonnina - S.Teresa" - Cesenatico;

Per ritiro tessere, kit bottiglie e segnalazioni di guasti contattare il numero verde 800323800 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18), oppure rivolgersi direttamente ad Adriatica acque S.r.l.  in Via Rubicone Destra, 1950 - Savignano sul Rubicone (FC)

Acque sotterranee - pozzi ad uso domestico

L’uso delle risorse idriche quali prelievi ed usi extra domestici di acque è soggetto a concessione.

Le competenze relative alle concessioni, dal 1 maggio 2016 sono state trasferite dagli ex – Servizi Tecnici di bacino (STB) della Regione Emilia-Romagna alle Strutture Autorizzazioni e concessioni (Sac) di ARPAE.

Comunicazione utilizzo acque pubbliche ad uso domestico - SAC  Arpae

Pubblicato il 
Aggiornato il